“Per il cinema italiano Italiafilmfest”: il grande cinema fa capolino a Bari

Print Friendly, PDF & Email

PER IL CINEMA ITALIANOPartirà a Bari domani 12 gennaio il primo festival del cinema nel Sud Italia, organizzato dalla Apulia Film Commission. Si intitolerà “Per il cinema italiano” e terminerà il 17 gennaio con la consegna dei premi ai vincitori nella cornice del cinema Kursaal Santalucia, ribattezzato per l’occasione Casa del cinema. La serata finale sarà condotta da Ugo Gregoretti e dall’attrice Veronica Pivetti. Direttore artistico della manifestazione Felice Laudadio, giornalista e produttore cinematografico.

“Più che l’ennesimo festival del cinema italiano – ha spiegato il direttore artistico – “si tratta di un laboratorio dove sono proposti tanti mestieri diversi”. Lo scopo principale dell’evento è quello di esaltare la creatività, il potenziale, i talenti della nostra cinematografia in tutti i suoi comparti: produttori, sceneggiatori, registi, attori, direttori della fotografia, montatori, compositori, scenografi, costumisti, critici e cronisti cinematografici, casting directors, agenzie di attori, distributori theatrical e home video, senza ovviamente dimenticare il pubblico, destinatario assoluto delle opere cinematografiche.

Un vero orgoglio, quindi, per il Mezzogiorno che ha visto il nascere di veri e propri capolavori, girati nelle stupende cornici dell’Italia meridionale. Un’occasione per rivedere classici di Ettore Scola, a cui è dedicata una retrospettiva, e film ricollegabili alla figura di Ennio De Concini, sceneggiatore recentemente scomparso. Ci saranno, inoltre, tributi a Tonino Guerra e al regista Gianni Amelio.

Come in tutti i festival non mancheranno ghiotte anteprime e ospiti illustri: tra gli ospiti attesi Sergio Rubini, Laura Morante, Davide Ferrario, Ettore Scola e Michele Placido. Inoltre, ci saranno conversazioni con Andrea Camilleri e Ugo Gregoretti e un omaggio a Nino Rota. Mario Monicelli, invece, consegnerà il premio per il miglior regista, che porta il suo nome. I film in gara nella sezione lungometraggi saranno: “BirdWatchers”, “Caos calmo”, “Il divo”, “Galantuomini”, “Gomorra”, “Lezione 21”, “Solo un padre”, “Il papà di Giovanna”, “Il passato è una terra straniera”, “Pranzo di ferragosto”, “Puccini e la fanciulla”, “Il resto della notte”, “Si può fare” e “Tutta la vita davanti”. Spazio anche per i cortometraggi e i documentari che avranno una loro sezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*