Scontri a Gaza

Print Friendly, PDF & Email

2009814172916711784_5

Almeno sedici  palestinesi sono stati uccisi e più di 100 altri feriti nella Striscia di Gaza, venerdi, in  uno scontro a fuoco tra islamisti radicali e forze di polizia, di Hamas.
Lo scontro ha avuto luogo quando la polizia di Hamas ha fatto irruzione in una moschea di Rafah, dove si erano riuniti alcune centinaia di dissidenti islamisti

seguaci di  un gruppo denominato Jund Ansar Allah ( i guerrieri di Dio) che ha  sfidato il  governo di Hamas a Gaza proclamando l “Emirato islamico” nel territorio di Gaza

Al di fuori della moschea, si erano posizionati  quasi 100 combattenti del gruppo vestiti nello stile di al Qaeda, con  armi automatiche e razzi a propulsione, lancia-bombe che si sono sanguinosamente scontrati con le milizie di HAMAS
 

 

Il leader del gruppo è, Abdul Latif Moussa – conosciuto con il  nome di battaglia Abu al-Nour al-Maqdessi un predicatore dalla lunga barba  e abbigliato alla maniera di bin Laden  di cui si dichiara seguace
Egli predica ardentemente per imporre  una rigorosa e inflessibile legge islamica in Gaza accusando Hamas di essere troppo moderata e non sufficientemente rigorosa nell’applicazione della Sharia

E’ contrario a qualsiasi apertura verso occidente:

“di chi hai paura dell’America, dell’Inghilterra, della  Francia,dell’Unione Europea? Si deve temere solo Dio”, ha detto Maqdessi in un monito per i leader di Hamas che cercano il dialogo con l’Occidente.
 

 

 

Ismail Haniyeh, che è a capo del governo di Hamas a Gaza, ha negato che  vi siano  non-palestinesi armati  nel territorio, come sostenuto da Israele, che veterani delle guerre in Iraq e in Afghanistan risiedano in gaza : ha dichiarato che  non ci sono combattenti a Gaza, ad eccezione di quelli di Gaza,  che si tratta di calunnie di Israele per denigrare Hamas la quale non ha non ha alcuna affiliazione con gruppi esteri.( cioè con al Qaeda )”

 

Hamas, pur avendo una ideologia abbastanza simile ai  movimenti di jihad che si ispirano più o meno direttamente ad al Qaeda, ha sempre rifiutato nettamente ogni rapporto sia operativo che ideologico con essi: essa restringe infatti la sua azione alla questione palestinese e teme fortemente che, ove mai fosse confusa  con al Qaeda stessa. si attirerebbe la ostilità di  tutto il mondo : da qui la sua decisa azione per contrastare ogni influenza di Al Qaeda nei paese-

Tuttavia la ideologia di al Qaeda fa qualche seguito  fra i palestinesi : ciò che oggi è avvenuto a Gaza era avvenuto qualche mese in un campo profughi del Libano  e si era concluso con un bagno di sangue ben più grave

 

————————–

 

Nella foto da “el arabya” :  al-Maqdessi fra i suoi seguaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*