Incendi in Grecia: minacciata Atene

Print Friendly, PDF & Email

6782La situazione greca si fa di ora in ora più grave. La crisi peggiore dal 2007, quando morirono oltre settanta persone.

L’incendio divampato ieri nella regione di Maratona si sta estendendo velocemente, a causa dei forti venti, avvicinandosi pericolosamente ad Atene e minacciando i sobborghi residenziali distanti 15-20 km dalla capitale, Anosouli, Pallini e Agio Stefanos che sono stati evacuati.

Alcune case sono state colpite dalle fiamme e anche gli ospedali sono stati sgomberati vicino a Pendelis.

“La situazione non è migliorata da ieri e anzi l’area interessata dalle fiamme si è estesa, riguarda una decina di località. La situazione resta molto grave e pericolosa a causa dei forti venti”, ha detto all’Ansa in fine mattinata un portavoce dei vigili del fuoco il quale ha precisato che due aerei antincendio arriveranno nelle prossime ore dall’Italia e uno dalla Francia.

Non sono segnalate al momento vittime, ma numerose case, soprattutto di campagna, sono bruciate insieme a centinaia e centinaia di ettari di bosco e di aree coltivate, soprattutto olivi.

I sindaci dei comuni di Maratona, Dyonisos, Grammatiko hanno lanciato appelli televisivi definendo “tragica” la situazione mentre il governo ha dichiarato lo stato di emergenza in tutta la regione dell’Attica, il cui capoluogo è Atene.

La protezione civile ha segnalato nelle ultime 24 ore un centinaio di incendi in tutto il paese. Il rogo peggiore, dopo quello in Attica, è a Zante dove sono andati distrutti 400 ettari di macchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*