Più vitamine ed ormoni per le prostitute

Print Friendly, PDF & Email

IVGCAT5UWCUCA05QNB6CAX24YG9CA7Y35WMCA1IPF88CAMCD2W1CAH886UYCABXCL58CAF0NTDSCAQU6N4YCAIDNTTVCAK0OJ1WCA4H8O4CCAVS8G20CAXMNS7KCAV02SNQCA6E6MDVCAUOZU92CA3H4LL1

Quando a tutto vi è un limite ed il valore della dignità umana non dovrebbe mai essere venduto ad alcun prezzo… è questa una delle circostanze più adatte ed appropriate  per poter usare questa citazione che a tal proposito non sembra per nulla retorica.

I proprietari di due case di appuntamento nei pressi di Barcellona, Spagna,  imponevano alle prostitute assidue frequentatrici dei loro nights,  di prendere vitamine, ormoni e altre medicine perché “lavorassero meglio, con più energia e sfruttando al meglio le loro capacità fisiche”; un uso incrementato e consueto di integratori ed ormoni ed altre sostanze, avrebbe permesso di migliorare alle giovani donne, le loro prestazioni sessuali e quindi generare vantaggio per gli stessi locali all’interno dei quali lavoravano: la notizia è stata riportata sul quotidiano El Pais.

Il giudice ha ora rinviato a giudizio circa una ventina di persone, oltre ai proprietari dei due locali, il Saratoga e il Riviera, diversi poliziotti e avvocati accusati di coprirne le attività ed incentivarne  lo sfruttamento.

Prostitute trattate come delle reali bestie da soma, prive di umanità e dignità, deprivate di ogni diritto, usate, sfruttate e vendute;la maggior parte di loro sono straniere, extracomunitarie che sperando di ricercare in Europa una vita migliore della loro, si sono imbattute in strade oscure e prive di sbocco.

Nella Riviera è stata trovata fra l’altro la lista dei medicinali ed altre sostanze che ogni ragazza doveva prendere ogni giorno per migliorare le proprie prestazioni, sotto il controllo delle equivalenti madames di una volta, che erano pure incaricate di decidere i turni, i movimenti e gli orari di lavoro di ciascuna ragazza sotto la loro pseudo tutela.

Anche se da molte considerato impossibile, il tentativo di uscire da certi tunnel come quello della prostituzione non è cosa impossibile; c’è sempre una seconda possibilità e una via d’uscita per tutti, basta volere intraprendere la strada della consapevolezza e agire in fretta.

Fonte: www.ansa.it

Immagine tratta dal sito: www.immaginegoogle.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*