Pisa. Continuano gli incendi

Print Friendly, PDF & Email

incendio_elicottero--400x300Una serie di incendi, in gran parte dolosi, sta devastando le aree boschive del pisano. Il forte vento che soffia da qualche giorno e la mancanza di piogge dopo un’estate torrida ostacolano il lavoro di Vigili del fuoco e Protezione civile.
L’ultimo rogo, ancora in corso, sta minacciando il comune di Calci dove in serata sono state evacuate le prime abitazioni. Le fiamme, partite nell’area di Nicosia, hanno divorato la pineta della Verruca e minacciano Caprona e Crespignano. Gli elicotteri della protezione civile hanno dovuto sospendere gli interventi all’imbrunire.
Altri incendi hanno minacciato Chianni, Peccioli, Vecchiano e Pontedera.
La maggior parte dei focolai si sono sviluppati vicino ad arterie stradali e questo fa pensare ai Vigili del fuoco che si tratti di azioni dolose.
Fra domenica e lunedì un grosso incendio ha bruciato fra i 50 e i 100 ettari di bosco a Santa Maria a Monte, dove gli abitanti di Cerretti sono stati evacuati e ospitati, per la notte, nel centro di ricovero allestito nella scuola elementare e in un albergo della zona.
Vigili del fuoco e volontari della Protezione civile stanno lavorando a ritmi estenuanti per domare i numerosi focolai. Per gli incendi più estesi sono stati impiegati Canad air e elicotteri della regione oltre ai mezzi della Protezione civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*