L’Italia piange ancora i suoi militari morti in Afghanistan

Print Friendly, PDF & Email

attentatokabulQuesta mattina alle 12.10 locali, le 9.40 in Italia sei militari italiani hanno perso la vita nell’ennesimo attentato, subito rivendicato dai Talebani. Altri quattro soldati, sempre italiani, sono stati feriti, ma non versano in pericolo di vita.

Sono morti anche due afghani e oltre 30 civili sarebbero rimasti feriti.

L’attentato è avvenuto nel pieno centro di Kabul, sulla Massoud Circle, la strada che conduce all’aeroporto della capitale afghana. I militari coinvolti sono tutti del 186.o Reggimento Paracadutisti Folgore.

Solo questo pomeriggio fonti della Difesa hanno reso noto i nomi dei sei militari italiani morti dopo che tutte le famiglie sono state avvisate. I militari che hanno perso la vita sono il tenente Antonio Fortunato, originario di Lagonegro (Potenza); il primo caporal maggiore Matteo Mureddu, di Oristano, il primo caporal maggiore Davide Ricchiuto, nativo di Glarus (Svizzera), il primo caporal maggiore Massimiliano Randino, di Pagani (Salerno); il sergente maggiore Roberto Valente, di Napoli, e il primo caporal maggiore Gian Domenico Pistonami, di Orvieto.

Decine di veicoli hanno preso fuoco. L’attacco è stato rivendicato dai talebani ed è stato fatto – hanno riferito fonti dei ribelli ad Al Jazira – “con lo scopo di dimostrare che nessuno può considerarsi al sicuro in Afghanistan”. “Sui mezzi c’erano complessivamente 10 nostri soldati. Sei sono morti”, ha confermato il ministro della Difesa Ignazio La Russa intervenendo al Senato.

Secondo quanto ricostruito dalla Difesa italiana, l’esplosione sarebbe stata provocata da un’autobomba che ha coinvolto due i mezzi militari – due veicoli blindati Lince. L’automezzo civile (una Toyota bianca secondo quanto ha riferito in Senato il ministro della Difesa Ignazio La Russa) con a bordo i due kamikaze e con un notevole carico di esplosivo sarebbe riuscito ad infilarsi tra i mezzi prima di esplodere. L’auto carica di esplosivo è scoppiata al passaggio del primo mezzo del convoglio, uccidendo tutti e cinque gli occupanti. Danni gravi anche al secondo Lince: uno dei militari a bordo è morto e altri tre sono rimasti feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*