Google punta sui libri istantanei

Print Friendly, PDF & Email

Espresso Book MachineLibri freschi di stampa in pochi minuti: è questa la trovata di Google per pubblicizzare il suo servizio di libreria digitale. Il colosso di Mountain View, infatti, mercoledì scorso ha annunciato un accordo con On Demand Books, società produttrice della Espresso Book Machine, in grado di stampare e rilegare libri di trecento pagine in meno di quattro minuti con un apparecchio ad alta velocità.

Un passo in avanti verso una più facile fruizione da parte degli utenti di Google Books. Se finora è stato possibile leggere un libro solo online o, per i pochi fortunati, su un ebook reader, nei prossimi giorni con Espresso Book Machine, si potranno trasformare file PDF in supporti cartacei, ideali per la lettura e discreti dal punto di vista estetico. Niente fotocopie di scarsa qualità, dunque, ma dei veri e propri libri nel formato tascabile con tanto di copertina colorata.

La rivoluzione comporta, però, delle limitazioni: la portentosa stampante ha una scarsa diffusione. Si contano poco più di dieci esemplari della macchina, localizzati per lo più presso università, biblioteche e negozi di libri in Canada, Stati Uniti, Australia, Inghilterra ed Egitto (nella Bibliotheca Alexandrina ad Alessandria). La On Demand Books fa sapere che nel giro di pochi mesi, verranno aggiunte altre località (l’azienda prevede di raggiungere quota quaranta macchine per il 2010). Uno dei motivi è anche il prezzo di partenza dei macchinari: 75.000 dollari.

Inoltre, il catalogo messo a disposizione da Google Books sarà limitato: solo libri digitali senza copyright, che negli Usa significa pubblicati prima del 1923. Oltre due milioni di libri al costo di otto dollari: “Un dollaro va a noi e uno a Google – ha affermato Dane Neller, co-fondatore di On Demand Books – Il ricavato, invece, andrà in beneficenza”. Progetto ambizioso quello delle due società, che permetterà la diffusione agli internauti di classici come Shakespeare, Dickens, Twain, Rousseau, Hugo e tanti altri. Un solo ostacolo all’orizzonte: i concorrenti Amazon e Microsoft sono sul piede di guerra e hanno presentato obiezioni all’accordo.

Foto tratta da: http://www.angelmendez.es/wp-content/ebm.jpg

Funzionamento della Espresso Book Machine: http://www.youtube.com/watch?v=ZDe_Jy4HnMY&feature=related

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*