Vettel e la Red Bull dominano a Suzuka, vittoria meritata. Trulli ottimo secondo

Print Friendly, PDF & Email

sebastian-vettel-250-4Dopo un digiuno durato 3 anni, la F.1 torna in Giappone, sul circuito di Suzuka, e incorona il giovane tedesco Sebastian Vettel, assoluto dominatore della gara nipponica. Dopo aver conquistato la pole position nelle prove del sabato mattina (per l’Italia), il ragazzo si conferma il più veloce in pista anche nella gara della domenica. Una gara che, per onor del vero, non ci ha regalato grandi emozioni. Premesso che alcuni dei protagonisti, almeno nei pronostici, hanno deluso le attese (su tutti le 2 Brawn GP di Button e Barrichello, sempre lontani dalle primissime posizioni ma anche la Ferrari, con Fisichella sempre più simile a Badoer..), la gara non ci ha regalato 1, che sia 1, sorpasso degno di nota. Gli unici brividi sono venuti dalla partenza, peraltro abbastanza regolare, dalle fermate ai box e dall’incidente provocato dallo spagnolo Alguersari (Toro Rosso) che ha causato l’ingresso in pista della Safety Car e la cristallizzazione della classifica finale. Passiamo alla cronaca del Gran Premio nipponico. Al via parte benissimo Vettel che mantiene il primo posto conquistato in pole position. Ottimo spunto di Hamilton che, sfruttando il kers, brucia Trulli e sale al 2° posto. Lo sfortunato Webber, partito dai box, dopo il primo giro rientra nuovamente ai box compromettendo subito l’esito della propria gara. Delude un pò Raikkonen che conserva il 5° posto ma non sfrutta il kers e non si produce nel consueto rush iniziale. Al 13° giro entrano in collisione Sutil e Kovalainen, in lotta per il nono posto, ma le vetture non si danneggiano e proseguono regolarmente. Dal 15° fino al 22° giro quasi tutti i piloti si fermano ai box per il primo pit stop, che lascia immutata la classifica provvisoria, con Vettel saldamente al comando, Hamilton, Trulli, Heidfeld, Kovalainen, Kubica, Raikkonen e Barrichello a seguire (anche se Kovalainen e Kubica ritarderanno la loro fermata). La seconda tornata di pit stop inizia a 18 giri dalla fine. Hamilton è il primo ad entrare al box mentre Trulli rimane in pista per altri 2 giri spingendo al massimo e riuscendo a piazzare, nel tripudio del pubblico giapponese, la sua Toyota in seconda posizione, beffando il campione del mondo in carica che si deve accontentare della terza piazza. A 9 giri dalla fine lo spagnolo Alguersari, con la Toro Rosso, è vittima di un pauroso incidente: violento testa coda e brutta botta a circa 300 km. orari contro le protezioni a bordo pista (il pilota rimane illeso). Tutti i detriti lasciati in pista da Alguersari, provocano, a 8 giri dalla fine, l’ingresso in pista della Safety Car che ricompatta il gruppo. Da questo momento non succede più nulla; la Safety Car lascia la pista a 4 giri dalla fine ma nello scorcio di gara, non muterà la classifica finale. Onore al giovane pilota tedesco Vettel, alla sua quarta vittoria in carriera, che lascia immutate le sue chances di rincorsa al titolo (per la verità solo la matematica lo tiene realmente in corsa, nei fatti è impensabile che possa rimontare ben 16 punti a Button in 2 soli gran premi). Le due Brawn GP tagliano, stancamente, il traguardo con Barrichello 7° (adesso a 14 punti dal compagno di scuderia) e Button 8°; la conquista del titolo costruttori è solo rimandato al prossimo appuntamento, Domenica 18 Ottobre con il G.P. del Brasile (inizio ore 18 italiane).

Ordine di arrivo

1) Vettel (Red Bull) in 1h 28’ 20”

2) Trulli (Toyota) a 4” 8

3) Hamilton (McLaren) a 6” 4

4) Raikkonen (Ferrari) a 7” 9

5) Rosberg (Williams) a 8” 7

6) Heidfeld (BMW) a 9” 5

7) Barrichello (Brawn GP) a 10” 6

8) Button (Brawn GP) a 11” 4

9) Kubica (BMW) a 11” 7

10) Alonso (Renault) a 13” 0

12) Fisichellla (Ferrari) a 14” 5

Classifica Piloti

J.Button (GBR – Brawn GP) p. 85

R.Barrichello (BRA – Brawn GP) p. 71

S.Vettel (GER – Red Bull) p. 69

M.Webber (AUS – Red Bull) p. 51,5

K.Raikkonen (FIN – Ferrari) p. 45

L.Hamilton (GBR – McLaren) p. 43

N.Rosberg (GER – Williams) p. 34,5

J.Trulli (ITA – Toyota) p. 30,5

F.Alonso (SPA – Renault) p. 26

T.Glock (GER – Toyota) p. 24

H.Kovalainen (FIN – McLaren) p. 22

F.Massa (BRA – Ferrari) p. 22

N.Heidfeld (GER – Bmw) p. 15

R.Kubica (POL – Bmw) p. 9

G.Fisichella (ITA – Ferrari) p. 8

A.Sutil (GER – Force India) p. 5

S.Buemi (SVI – Toro Rosso) p. 3

S.Bourdais (FRA – Toro Rosso) p. 2

Classifica Costruttori

Brawn GP p. 156

Red Bull p. 120,5

Ferrari p. 67

McLaren p. 65

Toyota p. 54,5

Williams p. 34,5

Renault p. 26

Bmw Sauber p. 24

Force India p. 13

Toro Rosso p. 5

L’immagine è tratta dal sito www.romagnaoggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*