Una vergognosa anomalia

Print Friendly, PDF & Email

pallone-calcioI morti di Messina, a quanto pare, sono morti di serie B, almeno per il mondo del calcio.

Il calcio che, come è stato giustamente detto ieri in una trasmissione sportiva televisiva, ha sempre unito l’Italia con la Nazionale ieri, invece, è stato motivo di divisione: solo sui campi del Catania e del Palermo si è osservato un minuto di silenzio nel primo e il lutto al braccio nel secondo, sugli altri campi di gioco niente, assolutamente niente come se i morti di Messina fossero solo siciliani, non italiani.

Eppure in altri sport come la pallavolo o il basket ieri è stato dato un piccolo segno di rispetto per questo lutto, e il calcio dov’era?

La Lega o la Federazione Calcio avrebbero potuto imporlo ma sarebbe stato meglio che le squadre ne avessero fatto richiesta come per i morti del terremoto in Abruzzo; ma niente di tutto questo: né imposizione dall’altro né richiesta dal basso, niente, i morti di Messina sono morti di serie B, una vergognosa anomalia.

2 commenti

  1. Brava Daniela… pero’ anche i tuoi colleghi… una prima pagina piena zeppa di sport mentre non parlate di massina mentre ancora si cercano i morti tra le macerie…

  2. da messinese non posso che essere d’accordo…c’e’ gia’ troppo disinteresse…se ci trascurano anche le fonti di informazione siciliane allora non c’e’ piu’ mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*