Frosinone leader, il Toro rallenta, Sassuolo a valanga

Print Friendly, PDF & Email

noselliSe qualcuno nutriva ancora dei dubbi sul reale valore del Frosinone, ci ha pensato l’8a giornata di Serie B a fornire l’ennesima conferma: i ciociari si trovano in vetta con pieno merito, perché giocano bene e hanno il cinismo tipico delle squadre vincenti. Non si spiegherebbe altrimenti la terza vittoria esterna stagionale (su 4 gare giocate fuori casa) della squadra di Moriero contro un Piacenza aggressivo nel primo tempo ma domato nella ripresa da un pallonetto di Caetano (che gran giocatore il brasiliano!) e da un rigore di Mazzeo. Continua il momento magico del Cesena, che centra il settimo risultato utile consecutivo travolgendo, grazie ad una doppietta di Schelotto e ad un gol del camerunense Matute, una Salernitana a cui gira tutto storto, visto che ha colpito due legni con Cozza e con Kyriazis, ed ora è, sempre più tristemente, da sola in fondo alla classifica. Sofferto pareggio interno, nel posticipo serale del Lunedì, per il Torino, che ha impattato, solo in extremis, contro un coriaceo Ancona. I marchigiani, infatti, hanno disputato una gara tutta grinta ed orgoglio, tenendo ampiamente testa al più blasonato avversario e pregustando addirittura il colpaccio grazie ad un gol incredibile realizzato ad un minuto dal termine da Schiattarella, abile a sorprendere Sereni fuori dai pali con un tiro da circa 45 metri. Ma proprio all’ultimo dei 4 minuti di recupero, ci ha pensato Bianchi, con un perentorio colpo di testa, ad evitare al Torino la seconda sconfitta casalinga consecutiva, anche se, nelle ultime 3 partite, i granata hanno raccolto il misero bottino di soli 2 punti. A dir poco clamorosa, invece, è stata la larga vittoria esterna del Sassuolo in casa di un irriconoscibile Ascoli, che si presentava imbattuto a questa sfida. Tra le fila dei neroverdi emiliani, alla loro prima vittoria esterna stagionale, in grande evidenza l’attaccante Noselli, autore di una sontuosa tripletta, che, insieme alle reti di Polenghi e di Martinetti, ha messo a nudo i limiti difensivi dei marchigiani, a segno solo grazie ad un’autorete di Piccioni. Fa sensazione l’impresa esterna del Vicenza ai danni del Brescia, alla terza sconfitta nelle ultime 4 partite disputate, che è costata la panchina al tecnico Cavasin, al cui posto è stato chiamato Iachini. Giornata nera per le rondinelle che hanno anche fallito un rigore con Caracciolo mentre ai veneti è bastata una rete siglata da Sgrigna ad inizio ripresa per conquistare, ancora una volta fuori casa, la seconda vittoria esterna stagionale. L’unico pareggio della giornata si è registrato al Via Del Mare di Lecce tra Gallipoli ed Empoli, al termine di una gara non bella e povera di occasioni. Per i toscani si tratta del primo pareggio stagionale dopo 4 vittorie e 3 sconfitte, un ruolino di marcia molto diverso da quello dei padroni di casa, al loro sesto pari in 8 partite. Risultato sorprendente all’Ezio Scida di Crotone dove i padroni di casa hanno conquistato la loro prima vittoria in campionato contro il Padova, che prima di questa giornata era ancora imbattuto. Un successo arrivato in rimonta quello dei pitagorici, grazie ad una doppietta di Bonvissuto, che ha replicato all’iniziale vantaggio patavino siglato da Di Nardo. Secco ed inaspettato tonfo del Lecce che, dopo 2 vittorie consecutive, crolla senza attenuanti in casa di un Cittadella scatenato. I veneti, che hanno conquistato in casa ben 10 punti su 12, hanno dilagato grazie alle reti di Oliveira, Ardemagni e Pettinari anche se i pugliesi si sono lamentati molto per qualche torto arbitrale. Vittoria pesante per il Modena che ha piegato una sciupona Reggina grazie ad un gol realizzato in mischia, ad una manciata di secondi dal termine, dal bomber Bruno. Si è trattata di una gara vivace, nella quale i gialloblu locali hanno anche colpito 2 legni ma i calabresi, alla loro seconda sconfitta esterna consecutiva, devono recitare il mea culpa per aver sprecato diverse buone occasioni da gol. Primo successo stagionale per il redivivo Mantova, che ha avuto la meglio su un Grosseto reduce da 5 risultati utili di fila. Dopo un primo tempo giocato meglio dai toscani, resisi pericolosi in diverse circostanze, i padroni di casa hanno cambiato marcia nella ripresa, aggiudicandosi i 3 punti, grazie ad un rigore trasformato da Caridi e ad una bella girata al volo di Nassi. Continua, infine, il momento negativo della Triestina, superata in casa da uno spigliato Albinoleffe, al suo secondo successo esterno consecutivo. Di Sala, Laner e Cellini le segnature che hanno consentito agli ospiti di espugnare il Nereo Rocco di Trieste mentre agli alabardati, che hanno conquistato solo un punto nelle ultime 5 gare, non sono bastate un’autorete dello stesso Sala ed un gol di Godeas per evitare la contestazione finale dei propri tifosi. E adesso il rischio esonero per mister Gotti è sempre più concreto.

Nella foto: l’esultanza di Noselli, autore di una tripletta (foto tratta dal sito www.goal.com)

RISULTATI 8a GIORNATA

Asccoli-Sassuolo: 1-5. 2’ Polenghi (S), 9’ aut. Piccioni (A), 22’, 42’ e 50’ Noselli (S), 64’ Martinetti (S)

Brescia –Vicenza: 0-1. 53’ Sgrigna (V).

Cesena – Salernitana: 3-0. 7’ Schelotto (C), 56’ Schelotto (C), 76’ Matute (C).

Cittadella – Lecce: 3-0. 23’ Oliveira (C), 63’ Ardemagni (C), 90’ Pettinari (C).

Crotone – Padova: 2-1. 8’ Di Nardo (P), 19’ e 90’ Bonvissuto (C).

Gallipoli – Empoli: 0-0.

Mantova – Grosseto: 2-0. 50’ Caridi rig. (M), 64’ Nassi (M).

Modena – Reggina: 1-0. 90′ Bruno (M).

Piacenza – Frosinone: 0-2. 50’ Caetano (F), 73’ Mazzeo rig. (F).

Torino – Ancona: 1-1. 89’ Schiattarella (A), 94’ Bianchi (T)

Triestina – Albinoleffe: 2-3. 11’ aut. Sala (T), 21’ Sala (A), 33’ Laner (A), 51’ Godeas (T), 52’ Cellini (A).

CLASSIFICA

Frosinone  17, Cesena  15, Torino 14, Padova  13, Brescia  13, Ancona  13, Ascoli  13, Sassuolo  13, Empoli  13, Lecce  11, Cittadella  11, Vicenza  11, Modena  10, Reggina  9, Grosseto  9, Piacenza  8, Triestina  8, Gallipoli  8,  AlbinoLeffe  8, Mantova  6, Crotone  6, Salernitana  2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*