Vedi Napoli e poi… le stelle

Print Friendly, PDF & Email

Napoli_piazza_plebiscito

Si terrà nel capoluogo partenopeo la sessantatreesima edizione dello IAC (International Astronautical Congress) del 2012, uno dei più importanti appuntamenti a livello internazionale della ricerca aerospaziale.

Il Presidente dell’IAF, Federazione Internazionale Astronautica, Bernd Feuerbacher ha proposto all’Assemblea Generale, che concludeva il 16 ottobre l’edizione coreana di quest’anno dello IAC, la designazione di Napoli come sede dell’Edizione 2012 del grande evento.

Il Comune di Napoli, con il sostegno del Governo Centrale e in stretta cooperazione con la Regione Campania, la Provincia di Napoli, le imprese Campane che operano nell’Aerospazio, l’Università, soprattutto la Facoltà di Ingegneria della Federico II e i Centri di Ricerca ha lavorato molto negli ultimi due anni per supportare fattivamente la proposta dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) di candidare la città ad ospitare l’evento. L’assemblea ha approvato all’unanimità.

L’IAC, anche detto EXPO dello Spazio, è il più grande evento del settore Aerospaziale a livello mondiale. Una manifestazione che vede la partecipazione di circa 5000 tra delegati delle varie Agenzie Spaziali Internazionali, studenti, docenti universitari, uomini di stato e aziende del comparto High-Tech, che si riuniranno nel Capoluogo Campano all’inizio dell’autunno del 2012. Un importante successo del ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, che ha fortemente sostenuto la candidatura dell’Italia come nazione ospitante dell’evento.

Lo IAC sarà infatti l’occasione per rilanciare e valorizzare la ricerca italiana che nel settore aerospaziale ha raggiunto livelli di eccellenza.

Un successo per l’Italia ed in particolare per Napoli che ha battuto candidature autorevoli come Parigi, Lisbona, Vienna e Bruxelles.

Fonte: Campaniaaereospace-news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*