Olandese morto tra i vigneti di Lavis

Print Friendly, PDF & Email

1565343[1]

Era un fotografo olandese di circa 56 anni, Egbert Baas, di Deventer, l’uomo che è stato trovato morto, qualche giorno fa a Lavis, borgo situato a pochi km lontano da Trento.

Da quanto risulta dall’autopsia, l’uomo sembrerebbe essere morto di stenti ma l’ipotesi non collima con i fatti: il fotografo olandese è stato ritrovato tra i filari di un vigneto con in tasca 30 mila euro ed inoltre altre banconote seminate intorno al corpo giacente in terra. Rimane per adesso un mistero intorno al caso.

L’uomo è stato ritrovato giacente sul suolo e sarebbe stato proprio un malore dovuto alla fame a farlo cadere in terra secondo quanto afferma il medico legale; l’uomo non è stato assassinato; questo gli inquirenti lo confermano.

Alcuni contadini della zona, hanno raccontato di averlo visto giorni prima dell’accaduto, aggirarsi in mezzo ai vigneti o poco distante e alcuni di loro, da quanto raccontano, sembra gli avessero offerto anche ospitalità;  non si esclude potesse essere affetto da problemi mentali e soffrire magari di disorientamento; non è indifferente inoltre il fattore climatico che negli ultimi giorni in Trentino è un elemento indicativo in quanto, le temperature notturne si sono abbassate sotto lo zero; potrebbe anche essersi trattato di un senzatetto che girovagava alla ricerca di riparo e serenità: adesso,  sembra l’abbia trovata.

Fonte: www.leggo.it

Immagine tratta dal sito: www.immaginigoogle.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*