Print Friendly, PDF & Email

ecomondoSi è aperta ieri a Rimini la tredicesima edizione di Ecomondo, incentrata sul tema della green economy come arma vincente per la ripresa dalla crisi mondiale grazie all’adozione di tecnologie sostenibili e materiali eco compatibili nel campo di design e industria, al riciclo dei rifiuti e all’abbandono delle fonti energetiche fossili.
La Fiera internazionale del recupero di materie ed energia e dello sviluppo sostenibile, che andrà avanti fino a sabato, è stata aperta dal convegno Politiche per il green new deal; come la sostenibilità può far ripartire l’economia globale. L’economia verde sarà in grado di creare milioni di nuovi posti di lavoro che, solamente nel campo delle energie rinnovabili, sono stimati in più di 20 milioni.
La seconda giornata di Ecomondo ha visto l’assegnazione del premio Sviluppo sostenibile 2009 a 3 aziende italiane, Indesit company, Montello e Cantine Lungarotti, rispettivamente per l’efficienza energetica, la gestione dei rifiuti e le energie rinnovabili. Queste e le altre aziende in concorso dimostrano che l’Italia si sta orientando sempre più verso la green economy che, nel 2008, ha prodotto un fatturato di 5,2 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*