Il Senato blocca l’immissione sul mercato della pillola abortiva RU486

Print Friendly, PDF & Email

ru486

La commissione Sanità del Senato ha approvato, a maggioranza, con i voti favorevoli di Pdl e Lega, e quelli contrari del Pd, il documento finale redatto dal presidente e relatore Antonio Tomassini, che chiedeva di fermare la procedura di immissione in commercio della pillola abortiva. Secondo la maggioranza è necessario un parere tecnico del ministero della Salute circa la compatibilità tra la legge 194 del 1978, che regolamenta e configura le procedure abortive, e la RU486, già utilizzata in numerosi paesi europei. Nel 2003 l’OMS (organizzazione mondiale sanità) ha confermato la sicurezza di questo farmaco, e nel 2005 lo ha inserito nella quattordicesima versione della propria lista di farmaci essenziali, raccomandandone l’uso combinato e sotto stretta osservazione medica. Il timore della maggioranza è che la procedura abortiva, così attuata, si diffonda a macchia d’olio, proprio per la facilità di somministrazione della pillola che evita alle donne un più complesso intervento chirurgico.

Riccardo Hoch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*