Il the in Cina

Print Friendly, PDF & Email

cina 414

Il the è una bevanda nazionale per i Cinesi: ne bevono sempre in ogni ora del giorno e in ogni occasione: invece il caffè, carissimo, è praticamente  sconosciuto e viene consumato solo dagli stranieri.

Diversamente che in Occidente il the viene bevuto sempre senza zucchero o altro: si mettono  alcune foglioline in un bicchiere (mai le bustine)  e quindi vi si versa dell’acqua  bollente. Mentre però in Occidente  poi buttiamo via tutto dopo che si è bevuto, in Cina si  versa ancora  altra acqua e così via: i cinesi portano con sè un contenitore dove tutto il giorno continuano a versare  acqua e le foglioline danno sempre la loro sostanza. Diversamente che in Occidente si beve anche a tavole durante il pasto come da noi il vino.

Le  piantagione di the  sono molto grandi e si estendono a vista d’occhio su per verdi colline. Vi sono però numerosissime qualità  di the: per le più pregiate vi sono poi laboratori dove vengono preparati ed essiccati con  mani di abili artigiani su una piastra rovente: occorre una abilità eccezionale per non bruciarsi le mani.

In estate, nelle grandi città e sulle  autostrade  sono  in vendita dovunque, nei distributori, a modesto prezzo, bottigliette di infuso di the,  freddo e molto gradevole.

In Cinese “the” si dice “cià”, termine passato poi esattamente nella lingua portoghese: il termine “the” deriva invece dalla pronuncia inglese “The” che in realtà è abbastanza vicina al cinese  più di quanto  non sia quella italiana.

—————–

Lavorazione  a mano del the: foto dell’autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*