Il punto sulla C di rugby

Print Friendly, PDF & Email

nissa-paduaIl campionato di serie C di rugby, questa settimana parla ragusano. Sono infatti le due squadre iblee, Clan e Oncoibla Padua, le protagoniste della giornata. La prima perché è andata a vincere sul campo della vicecapolista, dopo che quest’ultima si era imposta, la settimana scorsa, in casa dell’Oncoibla Padua, allora capolista imbattuta, mentre la seconda perché si è confermata corsara, vincendo sull’altrettanto difficile campo di Caltanissetta.

Vincere con il San Giorgio crediamo non sia cosa facile, anche in ragione di quanto i reggini hanno fatto vedere solo sette giorni fa proprio a Ragusa. Onore quindi al Clan per aver espugnato, seppure di misura, il campo di Reggio. I ragusani si confermano squadra quadrata, molto forte in mischia e con buone individualità. Forse i rincalzi non sono all’altezza dei titolari, forse non tutti hanno nelle gambe gli ottanta minuti (ieri il primo tempo si era chiuso sul 14 a 0 per il Clan e i reggini a pochi minuti dalla fine hanno avuto una punizione che poteva dare loro la vittoria) ma per il momento il Clan vince e quindi tutto va bene.

L’Oncoibla Padua ha espugnato il Pian del Lago, è questo è un risultato di cui andare orgogliosi, soprattutto considerando la giovane età del XV ragusano (a parte qualche eccezione, la rosa è composta da atleti poco più che ventenni) e per la maturità con la quale i ragusani hanno portato a casa la vittoria.

Alla fine di questa giornata, il Clan si conferma leader solitario (ed erano in tanti a dare la formazione ragusana, nata dalla diaspora estiva all’interno del Padua, tra le candidate alla vittoria finale), mentre l’Oncoibla Padua mantiene il ruolo di squadra sorpresa (in quanti davano la squadra di mister Gurrieri, proprio a seguito della predetta diaspora, tra le protagoniste del torneo?).

Ad onor del vero, però, il titolo di capolista solitaria spetterebbe al Syrako Siracusa che, senza gli otto punti di penalizzazione ricevuti ad inizio stagione, sarebbe davanti a tutti, con 2 punti di vantaggio sul Clan.

Squadra quadrata, quella siracusana. Difesa di ferro, sono soli 40 i punti subiti, e una micidiale capacità di mettere a frutto i punti realizzati (110 punti in 7 partite vogliono dire poco più di 15 punti segnati mediamente in ogni partita). Se si deve per forza cercare un limite al Syrako, potremmo trovarlo nella rosa non molto ampia. Ma, così come detto prima per il Clan, finché si vince va tutto bene.

E domenica i siracusani saranno di scena al campo del rugby di via della Costituzione a Ragusa, dove, alle 14.30, affronteranno l’Oncoibla Padua, in quello che sarà il big match dell’ottava giornata. Si vedrà in quell’occasione quanto realmente valgono le due squadre.

Scorrendo la classifica, a ridosso dei tre battistrada, c’è la Nissa che, seppur sconfitta ieri, si resta la meglio piazzata tra le squadre di centro classifica e, insieme al Misterbianco (che ieri ha schiantato il Barcellona per 34 a 8, segnando ben 6 mete), quella più tosta e capace di dare del filo da torcere a chiunque.

A seguire, c’è il Cus Catania, ieri sconfitto, forse in modo inaspettato, dal Palermo. Utilizziamo il “forse” perché tra il Palermo visto alla prima giornata contro l’allora Padua e quello rivisto sette giorni orsono contro il Clan la differenza è enorme. Si vede che il lavoro dello staff tecnico palermitano sta pagando, la vittoria di ieri ne è la prova.

Ancora sotto troviamo l’Enna, un’altra bella sorpresa di quest’equilibrato torneo. Ieri ha vinto, facile, a Catania contro i Briganti. Ma è da qualche giornata che gli ennesi giocano bene, e, più vanno avanti più prendono coscienza delle loro forze. Ne siamo contenti, così come siamo contenti del fatto che anche i Briganti, certamente la squadra più simpatica del campionato, non fosse altro che per le motivazioni e gli scopi (dire che Librino sia un quartiere difficile probabilmente è poco) per cui è nata, stanno migliorando di giornata in giornata. Ritrovarsi, dopo sette turni, ancora a zero punti, pensiamo, non sia un problema. Nel nostro sport ci sono valori ben più importanti del piazzamento in classifica.

I risultati di domenica (7ª giornata di andata)

Briganti di Librino Enna

0 – 17 (0-4)

Misterbianco Barcellona

34 – 8 (5-0)

Reggio Calabria Clan Rugby Ibleo

12 -14 (1-4)

Nissa Oncoibla Padua Ragusa

5 – 12 (1-4)

Catania Rugby 2009 Syrako

12 – 19 (1-4)

Palermo Cus Catania

22-13 (4-0)

La classifica

Squadra

P.ti G V N P
Clan Rugby Ibleo 28 7 6 0 1
Oncoibla Padua Rugby Ragusa 27 7 6 0 1
Reggio Calabria 24 7 5 0 2
Syrako Rugby Club ** 22 7 7 0 0
Nissa 19 7 3 1 3
Cus Catania 16 7 2 1 4
Le Aquile Enna 14 7 3 0 4
Catania Rugby 2009 13 7 3 0 4
Misterbianco * 13 7 3 0 4
Barcellona 6 7 1 0 6
Palermo ** 2 7 2 0 5
Briganti di Librino 0 7 0 0 7

* 4 punti di penalizzazione

** 8 punti di penalizzazione

Il prossimo turno (8ª di andata 13/12/2009)

Briganti di Librino Palermo
Enna Cus Catania
Barcellona Clan Rugby Ibleo
Oncoibla Padua Ragusa Syrako
Catania Rugby 2009 Nissa
Misterbianco Reggio Calabria

(Nella foto, gentilmente concessa dall’Oncoibla Padua, un touche contesa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*