Chiarito il misterioso fenomeno nel cielo di Norvegia

Print Friendly, PDF & Email

20091209_norvegia[1]

Mercoledì 9 Dicembre 2009, una strana macchia colorata di nero, poi tramutata in una sfumatura blu, ha parzialmente coperto  il cielo del Circolo Polare Artico norvegese; un fenomeno che è apparso del tutto anormale e insolito; qualcosa che somigliava letteralmente ad un buco oscurato.

Il cielo norvegese è stato invaso da uno strano cerchio nero che poi avrebbe preso le sembianze di una spirale, pochi istanti dopo, scomparsa nel nulla lasciandosi dietro una scia di colore blu intenso.

Uno strano fenomeno, che è durato pochi istanti ma, che nonostante la breve durata, ha fatto scaturire numerose ipotesi e addirittura pensare anche, alla presenza di ufo e alieni.

Tra le ipotesi più probabili, si è subito pensato ad un raggio laser emanato da un privato, ad un missile russo ma, non sono di certo mancate le testimonianze di coloro che hanno pensato subito alla presenza di ufo anche se, le autorità di Mosca ed Oslo, hanno maggiormente supportato l’ipotesi di un laser da parte di un privato.

Lo strano fenomeno, che ha fatto ipotizzare di tutto, anche ipotesi ultraterrene,  è stato spiegato, a distanza di poche ore: si è trattato del fallimento dell’ultimo test del missile russo Bulava; lo spettacolo che ha lasciato tutti i norvegesi col capo rivolto verso l’alto, è stato risolto e in modo molto più terreno.

Si è dunque trattato di un test missilistico fallito che è stato lanciato dal sommergibile Dmitrij Donskoj, nel Mar Bianco;  il lancio effettuato, non è andato come previsto ed esplodendo in aria, avrebbe generato il fenomeno che ha destato tanto clamore nel cielo norvegese.

Il fallimento di questo test, non sarebbe di certo l’unico avvenuto fino ad oggi, come viene riportato dall’agenzia Interfax e da altre fonti;  il fallimento è avvenuto durante il  terzo stadio del lancio che riguarda la tecnica di traiettoria; mentre le prime due fasi del lancio,  sarebbero andate a buon fine, la terza invece, ha avuto esito assolutamente negativo.

Da questo fallimento e da quelli precedenti, registratisi fino ad oggi,  la Russia rischia molto nella sua posizione di potenza atomica  mondiale; è un fatto molto grave visto che, la metà del  budget della difesa per gli armamenti russo,  è dedicato allo sviluppo e all’analisi di questo missile.

Fonte: www.leggo.it; www.corrieredellasera.it

Immagine tratta dal sito: www.leggo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*