Comunicazioni in pericolo? Svelato il codice del GSM

Print Friendly, PDF & Email

E’ stato reso pubblico l’algoritmo A5/1, l’algoritmo che ha subito più attacchi hacker negli ultimi vent’anni.
Questo codice, composto da una stringa di 64 bit ed essenziale per garantire una certa privacy nelle conversazioni tramite cellulare, è stato svelato da Karsten Nohl, uno studioso tedesco di 28 anni che ha dichiarato alla stampa di aver compiuto questo gesto solamente “per motivi accademici” e per mettere tutti al corrente della vulnerabilità della rete GSM.
Rete che, a quanto pare, non è così sicura come sembra, difatti non è la prima volta che il codice GSM viene violato e, come dimostra Kohl, è facilmente utilizzabile da chiunque sia un po’ esperto di programmazione e che possieda uno smartphone: secondo il ricercatore, quindi, qualsiasi soggetto, con un po’ di capacità informatiche e con il codice a disposizione, può tentare di ascoltare le conversazioni di un altro individuo e intercettare i suoi messaggi SMS.

Il tutto è stato comunicato in occasione del Chaos Communication Congress tenutosi a Berlino e dedicato alla sicurezza informatica, ma ha subito una forte critica da parte della GSM Association, che ha ribadito che l’operazione è fattibile, ma difficilmente realizzabile nella pratica, poiché è illegale.
Un numero limitato di operatori telefonici tuttavia sarebbe al sicuro in caso questo tipo di attacco fosse effettuato: gli operatori telefonici che utilizzano l’algoritmo A5/3.

I risultati della ricerca sono stati resi noti anche su web: A5/1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*