Timidi venti di pace in Palestina

Print Friendly, PDF & Email

riad 5

Un leader di Hamas, Khaled Meshaal, ha dichiarato che il suo gruppo è vicino alla riconciliazione con il movimento rivale Fatah: ”Abbiamo fatto  grandi passi verso la riconciliazione: siamo nelle fasi finali ora. Vogliamo presentare un  documento conforme a ciò che abbiamo concordato con i nostri fratelli di  Fatah e delle altre organizzazioni palestinese”.

Azzam al-Ahmad, un alto funzionario di Fatah, ha dichiarato a sua volta che  Fatah ha già avallato la proposta: “Esortiamo Hamas a firmare in  modo che cominciamo l’attuazione dell’accordo”.

L’Arabia Saudita e l’Egitto stanno facendo grandi sforzi per ricucire la frattura in campo palestinese, condizione necessaria per un rilancio dei negoziati con Israele.

In particolare donatori internationali hanno  promesso $ 4.5 bn all’Autorità Palestinese nella  conferenza di Sharm el-Sheikh, da utilizzare soprattutto  per la ricostruzione di Gaza. ma i paesi donatori rifiutano di consegnare i  fondi ad Hamas, insistendo perche il governo di Fatah debba supervisionare  spesa: da qui la necessità di una  riconciliazione.
Difficile  prevedere se si tratta di una effettiva apertura di Hamas che comporterebbe, in pratica, l’accantonamento  delle sue posizione intransigenti o semplicemente di un mossa tattica per sbloccare i fondi.

In ogni caso, il presidente palestinese Mahmoud Abbas, ha incontrato ieri  il presidente egiziano Hosni Mubarak per colloqui sul rilancio dei negoziati di pace con Israele,concordando su ” gli sforzi per rilanciare il processo di pace, per porre fine alle attività di insediamenti israeliani,per togliere il blocco al popolo palestinese e giungere alla riconciliazione tra le fazioni palestinesi”.

Intanto  Washington sta preparando  un piano per riavviare i colloqui di pace israelo -palestinesi che prevede di raggiungere un accordo finale in due anni  Timidi venti di pace  ma pur sempre qualche speranza nell’infinito dramma palestinese.

————–

Da al jazeera: colloqui di Meshaal, rappresentante di Hamas,  a Riad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*