Stop al commercio e consumo di carne di cane e gatto in Cina

Print Friendly, PDF & Email

cani_in_cattivita[1]

Un disegno di legge che intende finalmente vietare il consumo e il commercio di carne di gatto e cane in Cina.

Se  questo disegno, che è ancora un’ipotesi, venisse approvato, i cinesi dovrebbero rinunciare alla carne di cane e gatto, una pietanza alquanto prelibata per loro oltreché motivo di affari economici; per i trasgressori, una multa equivalente a 500 euro circa o in alternativa 15 giorni di reclusione.

Anche le società che commerciano facendo uso di questo tipo di carne, rischiano pene pecuniarie dai 10.000 ai 500.000 yuan.

La carne di cane, consumata in Cina almeno fin dai tempi di Confucio, è ancor oggi, molto diffusa e considerata una vera prelibatezza.

Per la cultura Occidentale invece, l’idea di vedere tragicamente uccisi per poi essere consumati sui piatti dei ristoranti, gli amici a quattro zampe, è motivo di rammarico e sofferenza;  basti pensare a tal proposito, ai numerosi video, scaricati da Youtube e fatti girare sul network Facebook, che riproducono la ferocia con cui, felini e canini vengono sterminati brutalmente, per poi divenire oggetto di commercio e consumo in numerosi ristoranti cinesi: immagini che non si possono commentare, una vera razzia.

Per la cultura occidentale non è tradizione cibarsi di carne di cane e gatto; per noi, entrambi rappresentano gli amici a quattro zampe, gli animali domestici da compagnia; il loro esserci  non è al fine di consumo e commercio  come invece avviene per altre tipologie di animali di cui abitualmente mangiamo le carni.

Cani e gatti costituiscono per la cultura occidentale, motivo di gioia e amore, riempiono le nostre abitazione di tanto calore, ci tengono compagnia e al mondo non esiste, essere più fedele di un cane o un gatto.

Il pensiero che vengano con crudeltà prima uccisi e poi mangiati è davvero sconcertante per noi che siamo abituati a considerarli componenti della nostra famiglia, esseri viventi da rispettare e amare ancor più del genere umano.

La loro carne in Oriente, invece, è ritenuta una vera e propria specialità; quella di gatto in particolare nel sud della Cina.  L’ipotesi di un divieto in ogni caso ha scatenato vivaci discussioni da parte del popolo cinese.

Il Procuratore Chang Jiwen ha cercato di rassicurare spiegando che la legge, laddove venisse approvata e non prima di un anno,  non influenzerà le abitudini delle persone, visto che per fortuna, non tutti in Cina si nutrono di cani e gatti.

Nonostante si tratti ancora di un disegno di legge, sui network cinesi, si intravede una linea alquanto contraddittoria di opinioni; molti ritengono la legge inopportuna in quanto limiterebbe usi alimentari asiatici che avvolgono la tradizione del paese e ai discordanti ci accostano anche coloro che condividono il disegno di legge.

Altri addirittura valuterebbero il rimedio più adatto, quello di catturare cani e gatti randagi che popolano le città e distruggono giardini, per poi mangiarli e garantire così per molti cittadini notti serene e tranquille.

 

Fonte: www.corrieredellasera.it 

Immagine tratta dal sito: www.immaginigoogle.it

Attenzione! questo video, che per dovere di completezza di informazione abbiamo deciso di linkare, contiene immagini crude, violente, che potrebbero urtare la sensibilità di qualche lettore, ne sconsigliamo quindi la visione ad un pubblico non adulto — video: http://www.youtube.com/watch?v=SNxw-tEn2SE

1 commento

  1. Il problema, secondo me oltre al fatto che mangino cani o gatti, è il modo in cui li catturano e li ammazzano. Non ho guardato il filmato linkato, non ne ho il coraggio, ma ho letto molto sull’argomento.

    Per quanto riguarda il mangiare i nostri amici a 4 zampe (io personalmente ho 2 gatti), immagino che gli indiani siano inorriditi al pensiero che il resto del mondo mangia mucche e vitelli. Ogni cultura ha le proprie usanze, e purtroppo quello che è considerato normale per un popolo è considerato selvaggio per un altro.

    Quello che però resta indiscusso, è che non tutti i cinesi hanno queste abitudini alimentari, quindi non tutti i cinesi considerano mangiare cani e gatti come una cosa normale…

    Speriamo che la cosa abbia fine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*