La linea ferroviaria più veloce al modo è la Wuhan-Guangzhou, con una media di 350 chilometri all’ora, superando di molte le linee ad alta velocità del Giappone,( 243 km/h ). della Germania ( 232 km/h) e della Francia (277 km / h )
L’inaugurazione è avvenuta nello scorso 26 dicembre, con le contemporanee partenze da Wuhan, Changsha e Guangzhou dei treni “Armonia”
Read More →

Sul “Colosseo Quadrato” di Roma i nostri attivisti hanno srotolato un banner con la scritta “Stop alla follia nucleare, Stop Nuclear Madness”. Di fronte a loro, nel palazzo di Confindustria, è in corso l’incontro in cui Enel cerca di presentare il nucleare come un ottimo investimento per le imprese italiane.Read More →

Il segretario generale del SAPPE, sindacato autonomo polizia penitenziaria, è venuto oggi in visita ispettiva al carcere di Augusta, lo abbiamo incontrato poco fa, in uno dei corridoi della casa di reclusione, accompagnato dal commissario, dott.ssa Calcaterra. Ci auguriamo vivamente, come volontari in questa struttura da vario tempo, che laRead More →

Mehmet Alì Agca, l’uomo che il 13 maggio 1981 sparò a Papa Giovanni Paolo II, è da oggi libero. Dopo essere stato rinchiuso per anni nel carcere di Ancona, fino alla grazia concessagli dal presidente della Repubblica Ciampi nel 2000, Alì fu portato in Turchia nel carcere di massima sicurezzaRead More →

Le autorità cinesi negli scorsi giorni hanno impedito, all’ultimo momento, che si tenesse l’annunciato concorso a “Mister Gay Cina”: il fatto ha destato un qualche interesse dell’opinione pubblica sui problemi degli omosessuali in Cina: malgrado gli innegabili limiti e prevenzioni essi comunque godono di una tolleranza impensabile nel passato.Read More →

Viene rappresentato in questi giorni al teatro Piccinni di Bari, Passaggio in India, l’adattamento teatrale di Santha Rama Rau degli anni ‘50 dell’omonimo romanzo di Edward Morgan Forster, pubblicato per la prima volta in Gran Bretagna nel 1924. La rappresentazione è stata prodotta dal Teatro Metastasio Stabile della Toscana /Read More →

Purtroppo è stata identificata la prima vittima italiana del terremoto di Haiti. La notizia è stata riportata dal quotidiano on-line “La Gente d’Italia” diretto da Mimmo Porpiglia, già console onorario di Haiti in Italia. Si tratta di Gigliola Martino, 70 anni, figlia di italiani ma nata a Port-au-Prince. Gigliola eraRead More →

Sono passati quasi due giorni dal terribile terremoto che ha colpito l’isola di Haiti, radendo al suolo la capitale Port au Prince. I soccorritori si sono trovati di fronte a scene raccapriccianti di morte e devastazione. Il presidente haitiano Renè Preval si è fermato a parlare con i giornalisti all’aeroportoRead More →

Chi volesse fare un gesto di solidarietà verso la popolazione di Haiti, ha a disposizione diverse organizzazioni a cui affidare le proprie donazioni.Read More →

Il terribile terremoto che ha sconvolto Haiti ha evidenziato l’estrema povertà e arretratezza del paese i cui motivi non sono contingenti ma storici. Il paese da due secoli è preda di incessanti guerre civili e disordini intramezzate da feroci dittature: non ha industrie, nè risorse minerarie, sopravvive solo con una povera agricoltura di sussistenza
Read More →

Ad Haiti la terra continua a tremare, la capitale Port-au-Prince è distrutta. Molti gli italiani di cui non si hanno notizie. In attesa dei soccorsi che cominciano ad arrivare dal resto del mondo, sorge ora il problema delle epidemie, della carestia e dello sciacallaggio. Tutti i mezzi di comunicazione sonoRead More →