Secondo i dati nel 2009 sono entrati in Cina illegalmente, fuggendo dalla Corea del nord. Circa 25 – 30 mila nord-coreani in maggioranza giovani donne. Quelle più fortunate trovano ad attenderle un marito in genere anche esso un coreano rifugiato in Cina: per molte altre invece purtroppo si apre la via della prostituzioni nelle città della toccate dal boom economico. Read More →