Stats Monkey: il giornalista del futuro sarà una macchina

Print Friendly, PDF & Email

stats_monkeyUn software capace di scrivere un articolo giornalistico come se fosse umano: è questa la nuova frontiera dell’informatica. Si chiama Stats Monkey ed è un’applicazione messa a punto da una squadra di scienziati dell’Intelligent Information Laboratory presso la Northwestern University in Illinois (Usa). La cosa, per il momento, è stata sperimentata solo per le cronache sportive di baseball.

Il programma, che si firma ‘The Machine’, grazie a un modello statistico riesce a elaborare i dati forniti dall’uomo (risultato finale e rosa dei giocatori) e a trasformarli in un vero e proprio pezzo con annessa fotografia del migliore giocatore in campo. In poche parole, il computer fa una selezione degli eventi salienti del match, realizzando una descrizione il più possibile realistica dell’evento sportivo. Le menti di questo progetto rivoluzionario sono Larry Birnbaum, Kristian Hammond, John Templon e Nicholas Allen, gli ultimi due laureati in giornalismo presso la stessa Northwestern University. Nelle loro intenzioni il software servirà soprattutto per i giornalisti online e della stampa locale, che non riescono a seguire tutti i match in programma. Gli sport minori, in particolare, potrebbero beneficiare di questo marchingegno all’avanguardia.

Nei prossimi anni, perciò, si prevede il suo utilizzo per qualsiasi tipo di sport e anche gli articoli di natura economica, che sono incentrati maggiormente su dati e statistiche. Certo, se si spera di poter delegare a Stats Monkey la scrittura di recensioni cinematografiche o commenti sul fatto del giorno, ci si sbaglia di grosso. Chissà, magari in un futuro non troppo lontano questa ipotesi potrebbe avverarsi, ma saremmo veramente disposti a rinunciare al punto di vista del giornalista, per coprire il maggior numero di eventi possibili?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*