È Mascara-gol: Fiorentina ko

Print Friendly, PDF & Email

C_3_Media_1024533_immagine_oleftDal nostro inviato Massimiliano Morabito.

Pronti via. L’orologio completa il primo giro di lancette e la partita finisce lì: colpo di testa vincente di Mascara e la Fiorentina va ko. Ma sbagliano coloro che pensano che il match disputatosi al Massimino di Catania si possa racchiudere nell’azione iniziale che ha portato al gol vincente del capitano etneo. La partita è stata molto bella, come spesso accade quando scendono in campo i gigliati di Prandelli. Indubbiamente, il guizzo fulmineo di Mascara ha scompaginato i piani tattici del trainer toscano. La Fiorentina si è riversata a testa bassa nella metà campo etnea, ma senza cavare un ragno dal buco. Anche perché, quanto carattere ha questo Catania! Da quando è arrivato il trainer serbo Mihajlovic, la formazione rossazzurra ha racimolato ben 26 punti in 15 partite e viaggia ad una media da centro-alta classifica. E poi, quante soddisfazioni sta regalando questo Catania al suo caloroso pubblico. In questa stagione, dopo aver sconfitto Juventus e Inter, il Catania è riuscito (finalmente) a sfatare anche il tabù Fiorentina. L’unica squadra contro la quale, prima di ieri, il Catania non era mai riuscito a conquistare un solo punto (almeno per quanto riguarda l‘attuale parentesi etnea in Serie A). E adesso è arrivata addirittura una vittoria. Ad onor del vero, complice l’inerzia del match dettata dalla rete iniziale di Mascara, la Fiorentina ha giocato decisamente meglio del Catania. Soprattutto nella prima frazione di gioco, abbiamo assistito ad un vero assalto viola verso la porta etnea. Superlativa e ineccepibile la prestazione del rinfrancato estremo difensore argentino Mariano Gonzalo Andujar. Il portiere etneo ha sfoggiato una serie di strepitosi interventi, evitando la rete in almeno tre occasioni. Andujar ha negato la gioia del gol al difensore viola Kroldrup, al suo collega di reparto Felipe ed al talentuoso Jovetic, un campioncino che ci ha davvero impressionato per la bellezza di alcune sue giocate. Indubbiamente in casa viola ha pesato come un macigno l’assenza di Gamberini, per non parlare dei forfait di Vargas, Pasqual e Marchionni. Nei siciliani il migliore in campo è stato Mascara, nuovo capocannoniere del Catania nei campionati di Serie A con le sue 30 reti (il primato precedente apparteneva allo scomparso Memo Prenna). In casa etnea, oltre i già citati Mascara e Andujar, da segnalare le buone prestazioni del giovane Augustyn, del ritrovato Terlizzi, del rientrante Silvestre, della sorpresa Ricchiuti, del bravo Biagianti e del tandem d’attacco Maxi Lopez-Martinez, due autentici fuoriclasse. Numeri alla mano, con la vittoria di ieri sera il Catania balza a quota 35 punti e si trova adesso a sole 5 lunghezze dalla ipotetica quota salvezza di 40 punti. Gli etnei conservano 7 punti di vantaggio sulla zona retrocessione e possono guardare ai prossimi impegni con rinnovata fiducia. La Fiorentina, con la battuta di arresto subita a Catania, può dire addio al sogno di un piazzamento in Champions League mentre può continuare ad inseguire un posto in Europa League, complice anche il brillante cammino in Coppa Italia (i viola saranno impegnati prossimamente nella semifinale contro l’Inter di Mourinho).

Cronaca

Primo tempo

Al 1’ bella azione corale del Catania con percussione centrale di Ricchiuti che serve la palla a destra ad Izco, il quale lascia partire un preciso cross per la testa di Mascara che insacca in rete. 1-0 per il Catania e Fiorentina colpita a freddo.

Al 6’ gran tiro dal limite dell’area di rigore etnea del difensore Felipe che costringe Andujar ad uno spettacolare intervento in tuffo.

Al 16’ incredibile occasione fallita da Kroldrup. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla giunge all’indisturbato viola che anzichè insaccare comodamente, si fa respingere la conclusione ravvicinatissima, dal reattivo Andujar. Catania molto fortunato.

Al 20’ stupenda azione dello sgusciante Jovetic che serve un pallone al limite dell’area all’indisturbato Santana che lascia partire un tiro che si spegne di un soffio alla sinistra della porta difesa da Andujar.

Al 22’ grande azione personale di Montolivo che semina 4 avversari e tira dall’altezza del dischetto dell’area di rigore etnea sfiorando il palo alla destra di Andujar. Fiorentina sempre più vicina alla parità.

Al 29’ gran progressione di Maxi Lopez con palla servita per Izco ma intercettata dai difensori viola.

Al 39’ ancora un pallone che giunge a Kroldrup, il quale non riesce a battere Andujar e si fa anticipare dal portiere argentino.

Al 43’ bella azione di Jovetic che serve un gran pallone a Gilardino che si gira, spalle alla porta, ma spedisce alto sulla traversa etnea.

Secondo tempo

Al 48′ gran tiro di Mascara dal limite dell’area viola e palla deviata in angolo.

Al 49’ bellissima azione di contropiede del Catania con Martinez che serve un gran pallone a Maxi Lopez, ma la conclusione del fuoriclasse argentino viene parata a terra dall’attento Frey.

Al 50’ pericolosa conclusione di Santana e palla che sorvola la traversa etnea.

Al 63’ tiro di Montolivo dalla distanza ma la palla finisce lontano dai pali della porta difesa da Andujar.

Al 71’ grande occasione per Babacar che, su cross di Santana, colpisce il pallone di testa ma sfiora il palo alla sinistra di Andujar.

Al 79’ tiro telefonato di Carboni.

Al 80′ su cross del solito Jovetic, colpo di testa di Babacar che sfiora la traversa. Nulla di fatto.

Al 81′ Augustyn, memore delle prodezze di Verona, lascia partire un gran tiro di destro che costringe Frey alla parata in tuffo.

Al 82′ il solito Mascara tenta il gran colpo e prova, da ben 50 metri, a beffare Frey: palla fuori di un metro abbondante.

Al 84′ Jovetic, sugli sviluppi di una furibonda mischia all’interno dell’area di rigore catanese, ha sul piede sinistro la palla del pareggio, ma lascia partire un brutto tiro che finisce alto sopra la traversa di Andujar.

Al 85′ Gilardino tira in rovesciata dall’altezza del dischetto di rigore, ma Andujar para agevolmente.

Al 91′ grandissimo tiro di Jovetic, dal limite dell’area di rigore catanese, e stupenda parata in tuffo di Andujar che salva il risultato.

CATANIA – FIORENTINA 1 – 0

Catania: Andujar, Augustyn, Silvestre, Terlizzi, Capuano (Bellusci al 44′), Biagianti (Delvecchio al 77′), Izco, Ricchiuti (Carboni al 64′), Mascara, Maxi Lopez, Martinez.

A disposizione: Kosicky, Spolli, Ledesma, Morimoto.

All. Sinisa Mihajlovic

Fiorentina: Frey, De Silvestri, Kroldrup, Natali (Babacar al 56′), Felipe, Gobbi, Donadel (Bolatti al 61′), Montolivo, Santana, Gilardino (Ljiajic al 89′), Jovetic.

A disposizione: Avramov, Comotto, Zanetti, Keirrison.

all. Cesare Claudio Prandelli

Arbitro: Gervasoni di Mantova, Carrer e Angrisani (assistenti), Calvarese (4° uomo).

Marcatore: Mascara al 1′.

Ammoniti: Mascara e Biagianti (Catania), Babacar (Fiorentina).

Nell’immagine (tratta dal sito www.corrieredellosport.it – Getty Images) l’attaccante viola Babacar si dispera per l’occasione da rete fallita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*