Bin Laden in difesa degli attentatori del 9/11

Print Friendly, PDF & Email

boin laden  _3

Una registrazione audio attribuita al capo di al-Qaeda è stato trasmessa da Al Jazeera: in essa Osama bin Laden  ha minacciato di uccidere tutti gli americani che al-Qaeda catturerà   se Khalid Sheikh Mohammed, considerato una delle menti degli attentati dell’11 settembre, verrà  giustiziato

Nella registrazione Bin Laden ha anche detto che Barack Obama, il presidente degli Stati Uniti, sta  seguendo le orme del suo predecessore, George Bush.
“I politici della Casa Bianca continuano  praticare l’ingiustizia contro di noi sostenendo Israele nella sua occupazione della Palestina. Sono abituati a pensare che l’America attraverso gli oceani è protetto dalla rabbia degli oppressi fino a quando la nostra reazione è stata fortemente sentita a casa vostra sl’11 settembre, con l’aiuto di Dio”.

Come si vede  una ennesima rivendicazione della  responsabilità  islamica dell’attentato dell’11 settembre: al Qaeda infatti costantemente  ha negato la sua partecipazione diretta ma se ne è assunta sempre la responsabilità politica rivendicando la gloria dei martiri caduti in quella azione.

La Casa Bianca non ha risposto direttamente ai commenti, ma Robert Gibbs, un  portavoce della Casa Bianca, ha dichiarato: “Il presidente ha giustamente aumentato il nostro impegno a combattere la rete di al-Qaeda; vediamo che al-Qaeda non ha altro  da diffondersi che odio perché l’amministrazione non mancherà di tenere alta la pressione per distruggere al-Qaeda.”

Mohammed e altre quattro persone coinvolte negli  attacchi dell 11 Settembre sono sotto processate ed è stata chiesta la pena di morte.


Mohammed è stato catturato nel 2003 dalle truppe pakistane e inviato nella prigione di Guantanamo, nel 2006, per  subire un processo militare.
Ma lo scorso novembre, Eric Holder, procuratore generale degli Stati Uniti, ha deciso  che avrebbe processato  Mohammed in un tribunale civile di New York.
Il governo americano deve decidere a seguito di opposizione da parte di Michael Bloomberg, il sindaco di New York.
Funzionari Usa hanno detto che i consulenti presidenziali sono del parere  che Mohammed, insieme ad altre quattro persone, debba essere giudicato in un tribunale militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *