Il Panchem Lama: chi è costui?

Print Friendly, PDF & Email

panchen-lama_gyaincain-norbu

I monaci buddisti hanno avuto una parte molto attiva nei soccorsi alle popolazioni tibetane colpite dall’ultimo terremoto avvenuto nella provincia  del Qinghai che non fa parte della attuale provincia amministrativa cinese del Tibet ma che ne fa parte storicamente ed etnicamente e ha dato anche i natali all’attuale Dalai Lama.

La stampa cinese ha però messo in risalto  le preghiere e le opere del  Panchem Lama. Ma chi il Panchem Lama?  Praticamente sconosciuto in Occidente per i Cinesi è la vera e legittima autorità religiosa del Tibet e le autorità sperano che il Pachem Lama prenda il posto dell’odiato Dalai Lama  e aiuti il governo a contrastare la pubblicità negativa sulla questione del Tibet.

L’ 11 ° Panchen Lama, Bainqen Erdini Qoigyijabu, è stato anche nominato membro del Comitato Nazionale del Popolo cinese.

Secondo le autorità cinesi la nomina si spiega con la grande influenza sul popolo tibetano anche se ha  appena 23 anni.

Il Panchem Lama  si è finora astenuto da qualsiasi attacco diretto al Dalai Lama, ma questo potrebbe avvenire in futuro.

 

Storicamente il Panchem Lama era, dopo il Dalai Lama, l’autorità religiosa  più elevata del Tibet anche se, a differenza del primo, non aveva poteri reali di governo: tuttavia era lui che riconosceva  il Dalai Lama ed  era a sua volta da lui riconosciuto: quindi la legittimità del Dalai lama  dipendeva dal Panchem Lama. Si tenga presente che le cariche dei Lama non sono nè elettive nè ereditarie,  come in tutto il resto del mondo,  ma si basano sulla credenza che siano delle reincarnazioni di altri personaggi defunti: viene quindi “riconosciuto” come reincarnazione in base ad elementi mai veramente chiari  e comunicati e, finchè vive, quindi per un tempo in genere lunghissimo, gli viene riconosciuta un autorità assoluta.

Si tratta di  un sistema di legittimazione dell’autorità veramente singolare .

Quando  negli anni ‘50 le forze cinesi tornarono in Tibet, il Dalai Lama e il Panchem Lama dapprima cercarono di  coesistere con il potere centrale cinese come avevano fatto fin dal ‘700. Tuttavia il Dalai Lama nel ’59 fuggì dal Tibet dichiarando  impossibile ogni mediazione mentre il Panchem Lama, Chökyi Gyaltsen, invece restò e continuò a mediare avvicinandosi alle autorità cinesi fino ad avere una carica nei vertici dello stato. Ma nel 1989 morì all’improvviso: fu individuato da fedeli del Dalai Lama un bambino, GhedhumChorkyy nel quale sarebbe  avvenuta la reincarnazione. Ma in seguito il bimbo è sparito, probabilmente segregato da qualche parte e le autorità cinesi proclamarono invece come Panchem Lama un altro bambino, Bainqen Erdini Qoigyijabu,   ed a questi che le autorità si riferiscono  come Panchem Lama.  Si tratta  di un persona educata e controllata completamente dai Cinesi  che non ha nessuna effettiva legittimità per i tibetani.

Il Dalia Lama è ormai anziano: cosa avverrà alla sua morte?

———————-

Nella foto da Xinuhua: Il Panchem Lama

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*