La storia di Perla e del suo inseparabile Eros

Print Friendly, PDF & Email

20100506_9795_perla[1]

Perla è il nome di una cagnetta di razza pincher: era l’ inseparabile e fedele amica di Eros Porcellato, vittima di un incidente stradale avvenuto la scorsa settimana a Fonte, cittadina nel trevigiano.

Uno schianto che è costato la vita oltrechè ad Eros, anche ad una seconda persona, Roberto Cera, 44 anni.

Dal  momento dello schianto, Perla è scomparsa, nessuno l’ha più vista; l’inseparabile amica di Eros si trovava con lui al momento dell’incidente come del resto nella maggior parte dei momenti di quotidianità.

I titolari della Carrozzeria Ballan di Casella d’Asolo,  l’hanno trovata rannicchiata nel bagagliaio del veicolo destinato ormai alla rottamazione. La cagnetta dopo lo schianto, sembrerebbe essere fuggita per paura.

Avrebbe  poco dopo l’impatto fatale, percorso circa 8 lunghi Km fiutando, per riuscire a raggiungere l’auto del suo padroncino che, nel frattempo, era morto.

Così, Alberto, il fratello maggiore di Eros, racconta la commovente storia: – Perla era inseparabile da mio fratello, erano sempre insieme. Erano insieme in macchina anche Venerdì e dopo l’incidente, la cagnolina è fuggita via, terribilmente spaventata da quanto era accaduto -.

Tutti gli amici di famiglia sembrerebbero essersi mobilitati alla ricerca di Perla fino a quando, gli agenti della Stradale hanno telefonato informando la famiglia in questione che Perla era stata ritrovata.

Era nella macchina di Eros, all’interno della Carrozzeria Ballan. L’hanno trovata rannicchiata nel portabagagli e non si lasciava avvicinare da nessuno.

Fortunatamente sembrerebbe esser intervenuta la donna delle pulizie della famiglia Porcellato  a cui Perla era molto legata e che dalla stessa sia stata estratta dall’auto con tenerezza e docilità. 

Una storia a dir poco commovente che ha portato tanta speranza e chiarezza al caso e alla famiglia Porcellato. 

Fonte: www.leggo.it

 Immagine tratta dal sito: www.immaginigoogle.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*