Fa a pezzi il padre dopo una lite davanti alla tv

Print Friendly, PDF & Email

piergiorgio zorziOmicidio aggravato e occultamento di cadavere: sono queste le accuse rivolte al ventunenne di Verona Piergiorgio Zorzi, dopo che ieri sera ha confessato di aver ucciso il padre Giorgio, 66 anni. L’omicida, ora in carcere, è stato fermato dalla Polizia in seguito al ritrovamento del cadavere del padre in un garage della periferia della città scaligera. Le forze dell’ordine si sono trovate davanti a una scena raccapricciante, simile a quella di un film dell’orrore: il corpo dell’uomo è stato rinvenuto in un bidone della raccolta differenziata, tagliato a pezzi.

Ancora più truce il racconto fatto dal giovane avvenuto durante l’interrogatorio a cui è stato sottoposto dagli inquirenti e dal pubblico ministero Elvira Vitulli. Secondo quanto riferito, l’omicidio si sarebbe consumato il 22 maggio scorso durante la finale di Champions League tra Inter e Bayern Monaco, che ha visto trionfare la squadra italiana per 2-0. Giorgio Zorzi ha chiesto al figlio di abbassare il volume del televisore e di tutta risposta quest’ultimo lo ha colpito prima con due pugni al viso e poi con un coltello alla gola e al fianco. Il padre ha tentato di avvicinarsi al telefono di casa ma è morto senza che il giovane lo aiutasse. Anzi, l’omicida è andato tranquillamente a dormire e il giorno dopo ha preparato un piano per sbarazzarsi del corpo: la soluzione finale è stata quella di tagliare a pezzi il genitore per infilarlo nel bidone della spazzatura, riposto successivamente in garage. I vicini di casa, colpiti dall’odore nauseabondo del corpo in decomposizione, hanno avvertito le forze dell’ordine.

Le liti tra i due, secondo i racconti dei vicini, erano molto frequenti. Giorgio Zorzi si lamentava del fatto che il figlio avesse problemi di dipendenza e non avesse un lavoro. Inoltre, la madre dell’omicida era affetta da sclerosi multipla. Al momento del delitto, la donna era fuori città e dopo ripetuti tentativi di parlare al telefono con il marito, il figlio le aveva riferito che il padre era in compagnia di amici. “Nessuno di noi si sarebbe mai aspettato un gesto simile da Piergiorgio”, hanno dichiarato alcuni amici del giovane. Forse, neanche Giorgio Zorzi.

Fonte: Adnkronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*