Nel paese orribile in cui la gente si uccide nelle carceri, in cui si può essere detenuti a vita nei manicomi criminali e lasciati legati ad un letto di contenzione per venti anni,  in cui una bambina viene tolta alla madre perché guadagna troppo poco ed un’altra bambina viene toltaRead More →

“Se aveste mai dormito con un gatto o un cane adagiato sopra il grembo ora sapreste che la metamorfosi è possibile che uomo, gatto e cane sono entità volatili e cangianti, nel sonno condiviso scompaiono le stinte gerarchie cavalieri e fanti”: queste parole scritte su un cartello rosso campeggiano all’entrataRead More →

Che fosse un personaggio sconcertante e instabile a me è parso chiaro immediatamente, la vittoria dell’ultima edizione del Gf grazie all’ammirazione e alla simpatia suscitata negli italiani invece mi risulta un mistero ancora da comprendere. A distanza di tempo e proprio quando  il clamore eccitante della festa si è attenuato,Read More →