- ItaliaNotizie - http://www.italianotizie.it -

Vivere una presentazione di Sogni di Cartone

[1] [2]
Print Friendly, PDF & Email [3]

sogni di cartonePartecipare ad una presentazione [4] di Sogni di Cartone [5] è un’esperienza che non ha eguali. Mi direte…forse perchè non esiste un altro Sogni di Cartone e non esiste un altro Mauro Antonio Albrizio [6]…obiezione accolta…eppure c’è di più! Contrariamente a quello che faccio di solito oggi scriverò in prima persona perchè è la mia esperienza quella che voglio raccontare.

Mauro Antonio Albrizio sta presentando il suo libro Sogni di Cartone sulle spiagge pugliesi in occasione della manifestazione Spiagge d’Autore [7] e nonostante le condizioni meteo spesso avverse e i vari cambiamenti di date o locations, Mauro non si è di certo fatto destabilizzare, anzi se è possibile, ogni ostacolo lo ha spinto a dare ancora di più.

Quando giungo nei lidi scelti per le presentazioni, trovo subito Mauro che decisamente non passa inosservato: lui monta, lui smonta, lui organizza, lui distribuisce anche i volantini se è necessario. Nessuno lo aiuta??? Tantissima gente, molta più di quella che si possa immaginare, ma lui recita tra il pubblico ed il suo rapporto con i suoi lettori parte da zero: dal primo cavo collegato con le sue mani da medico al suo bacio di seduzione alle povere, si fa per dire, vittime…

E’ curioso vedere le facce di queste donne, alcune affrontano il suo bacio con timidezza, imbarazzatissime, altre confondono il teatro con la realtà (ma è teatro ragazze!), altre ancora si sentono prime donne, per una volta è concesso anche a loro! Poi ci sono le vittime improvvisate, possono essere uomini (attenti al cacciatore!) oppure anche signore mature che vivono con gioia una seconda giovinezza che Mauro dolcemente regala loro con una naturalezza disarmante.

Certo gli uomini rimangono interdetti…ma a Mauro piacciono le donne, che sia chiaro!

Poi c’è la presentazione vera e propria, l’atto teatrale, a quel punto perdo la mia identità e mi sento il polpo che tenta di sfuggire alla fiocina del cacciatore, mi sento la commessa del negozio che sfodera tutte le sue piume di oca in calore, mi sento Sonia…innamorata ma non corrisposta, mi sento Jiselle…tradita (o traditrice?).

Rido a crepapalle, ma ci sono dei momenti in cui i miei occhiali da sole nascondono una lacrima, perchè i sentimenti che Mauro mi permette di vivere durante la presentazione sono contrastanti esattamente come quelli che si vivono leggendo il suo libro.

E quando tutto finisce, ci sono gli applausi, sempre tanti, le interviste e le domande, gli autografi.

Ma Mauro è sempre se stesso, risposta pronta per ogni domanda, sembra che abbia un bignami in tasca pronto per ogni evenienza. E’ difficile cogliere in castagna Mauro Antonio Albrizio…l’unico momento di “imbarazzo” l’ho notato durante l’intervista televisiva di una rete locale…d’altra parte il suo ambiente naturale è il mare non la televisione!

Altre due date ancora per Spiagge d’Autore, poi tireremo le somme sedendoci in poltrona con Mauro che ci racconterà queste esperienza con un’altra intervista e a cui ruberemo le anticipazioni sugli eventi previsti per Settembre.

Torre a Mare (BA) Lido San Giorgio ore 11.30

Marina di Lesina (FG) Bagno Centrale ore 11.30

[1] [2]