Bollywood a Villa Gisana

Print Friendly, PDF & Email

Bollywood-Brass-Band_MG_5498

Mai una nota stonata nel pentagramma di “Note di Notte”. Ancora una volta il festival itinerante organizzato da “The Entertainer” ha riscosso uno straordinario successo presentando al pubblico di Villa Gisana a Modica, domenica 8 agosto, il concerto in esclusiva nazionale della Bollywood Brass Band. India capta ferum victorem cepit si potrebbe dire parafrasando l’immortale Orazio Flacco. Nata nel 1992 in occasione del festival internazionale di musica di strada a Londra, la Bollywood Brass Band propone da quasi vent’anni il proprio concetto di musica mescolando con grande sapienza e ironia squisitamente british colonne sonore vecchie e nuove dei blockbusters di Mumbai, la musica del Bhangra e le hit degli artisti indiani che hanno scalato le classifiche di tutto il mondo. Risultato di questo ardito cocktail musicale è uno stile originale e irriverente che unisce al ritmo ossessivo di tabla e dhol della tradizione punjabi raffinati arrangiamenti di fiati, citazioni pop, influenze trance e techno con una spruzzata di musica balcanica e world music.

Avranno forse avuto una delusione quei pochi che a Villa Gisana attendevano uno spettacolo con i soliti, triti luoghi comuni sottilmente caricaturali dell’India da cinema occidentale, tigri del Bengala, elefanti bardati, vacche sacre, incantatori di serpenti, fachiri e danzatrici bloccate in pose plastiche. A tutti gli altri l’ensemble anglo-indiana ha regalato un concerto straordinario, trascinante come un vento di monsone: nonostante la candida ammissione da parte del pubblico di ignorare i film di Bollywood, nonostante l’unico brano  in scaletta conosciuto dai più sia stato “Jai Ho”, colonna sonora del film “The Millionaire”. Guidato dall’energia di Kay Charlton, front woman del gruppo, e dalle danze travolgenti di Amita Hijhawan il pubblico di “Note di Notte”, solitamente paludato, si è lasciato trasportare con grande entusiasmo dai ritmi, dalle atmosfere e dalle immagini suggestive di un’India moderna che mostra con orgoglio la propria identità spazzando via luoghi comuni e facilonerie denigratorie. Degna cornice dell’evento una nutrita scelta di video a cura di Mark Allan tratti dalle più importanti produzioni dell’industria cinematografica indiana.

La Bollywood Brass Band è formata da Jas Daffu (dhol, dholak), Rav Neiyyar (dhol, tabla), Sarha Moore (sax soprano), Tom Allan (tromba), Kay Charlton (tromba, flicorno), Dave Jago (trombone), Tom Marriot (trombone), Ben Kelly (susafono), Philippe D’Amonville (batteria), Nick Cattermole (percussioni, flauto e suoni campionati).

Un concerto esotico e divertente questo della Bollywood Brass Band che conferma la validità del festival e la capacità del suo direttore artistico, Mariolina Marino, di proporre ad un pubblico esigente e culturalmente curioso sonorità differenti, mai banali, che spaziano dalla world music, alla classica, all’easy listening, all’orchestrale, al folk, all’etnico.

Prossimo appuntamento di Note di Notte a Noto, giovedì 12 agosto al Cortile di Palazzo Nicolaci, con Giovanni Bellucci e il suo omaggio a Chopin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*