Al via l’attività giovanile del Ragusa Rugby

Print Friendly, PDF & Email

Al-via-anche-le-formazioni-giovaniliIeri pomeriggio, con la ripresa degli allenamenti delle squadre giovanili, l’attività dell’Oncoibla Padua Rugby Ragusa è tornata a pieno regime.

Hanno cominciato alle 17,30 i piccoli delle Under 8, 10, 12 e 14, poi, alle 19, sono scesi in campo quelli dell’Under 16 e 18.

Così com’è stato alla ripresa dell’attività della squadra maggiore, anche ieri in campo c’era un’aria allegra e scanzonata. In tutti gli atleti traspariva netta la gioia di ritrovarsi e la voglia di ricominciare a sudare e, di già, l’attesa per i rispettivi campionati che si preannunciano densi di soddisfazione per tutte le categorie.

Ieri, e sarà così per buona parte di questa prima fase, prima di essere affidati alle cure dei diversi allenatori (si tratta di Eugenio Lo Presti e il resto dello staff per i più piccoli, Antonio Modica per l’Under 14 e la coppia Alessandro Dipasquale e Stefano Bellina per l’Under 16), i giovani atleti azzurri sono stati a disposizione del professor Enzo Novello, che quest’anno svolge il doppio incarico di preparatore atletico oltre che di allenatore, con la supervisione di Peppe Gurrieri dell’Under 18, che ha preparato per loro uno specifico lavoro al fine di essere atleticamente pronti per l’inizio dei rispettivi campionati, inizio fissato per la metà di ottobre.

Intanto il Comitato Regionale ha fatto sapere che le formazioni iscritte al campionato per la categoria Under 18 sono 10 e dunque si disputerà un torneo a girone unico. Lo stesso non sarà possibile per la categoria Under 16 visto che si sono iscritte ben 16 formazione che saranno suddivise in due gironi da 8 squadre ciascuno. Per l’Under 14, invece, si continuerà a giocare con la formula dei concentramenti anche se le squadre saranno suddivise in più gironi.

Premesso che da tutti i settori i dirigenti dell’Oncoibla Padua si attendono ottimi risultati sia a livello di risultati che, soprattutto, a livello di crescita di ogni singolo atleta, l’Under su cui sono puntati gli occhi di tutti è certamente la Sedici, non fosse altro perché molti dei questi atleti lo scorso anno facevano parte della selezione regionale di categoria.

«Il nostro obiettivo minimo», ci diceva ieri il presidente Ciccio Tumino, «è quello di approdare alla seconda fase del campionato per poi giocarci la qualificazione al Trofeo dei Due Mari e l’eventuale partecipazione alla fase nazionale. Cinque anni fa siamo riusciti nell’intento, fermandoci solo davanti al Benevento, squadra che poi ha vinto la fase nazionale. Speriamo che l’Under 16 di quest’anno ci faccia rivivere i fasti del passato».

Contento della propria squadra anche uno dei due allenatori, Alessandro Dipasquale. «Per me sarà come tornare indietro a qualche anno fa, visto che metà dei ragazzi provengono dall’Under 14, selezione che allenavo lo scorso anno, mentre il resto li avevo avuti ai miei ordini 3 anni fa, quando avevamo vinto il campionato provinciale di categoria. In pratica quest’anno si ricompatterà un gruppo meraviglioso. Spero che i risultati agonistici saranno di livello, anche se mi rendo conto che non sarà facile ottenerli in quanto anche tutte le altre squadre sono cresciute».

Infine, la società azzurra fa sapere che le iscrizioni per le varie categorie sono ancora aperte e che i ragazzi che volessero cimentarsi nello sport della palla ovale possono presentarsi al campo Petrulli (all’ex foro Boario) nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì a partire dalle ore 17,30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*