Print Friendly, PDF & Email

C’è un futuro a condizione che finalmente la maggioranza diventi tale: cioè che veramente i cittadini di Augusta non si accontentassero di delegare, che ci fosse la massima partecipazione attiva, che si prendesse la coscienza d’essere gruppo, collettività“. Antonino Condorelli

partecipagireQuesta giornata è promossa da un gruppo di liberi cittadini e associazioni locali di volontariato, impegnato nella salvaguardia e nella valorizzazione del territorio megarese.
PartecipAgire‘ è un progetto a lungo termine e di ampio respiro che punta al coinvolgimento diretto e alla partecipazione attiva di tutti i cittadini nelle molteplici iniziative che i volontari si prefiggono di porre in essere nell’esclusivo interesse pubblico. La pulizia di Cala Paradiso, arricchita di contributi informativi, angoli di confronto e momenti artistico – culturali, è dunque il primo appuntamento, la prima azione concreta, di una lunga serie in programma.
Il principio fondante attorno al quale le diverse associazioni si stringono, rappresenta la constatazione che la ‘delega in bianco’, attraverso la quale i cittadini affidano incondizionatamente ai propri eletti il compito di gestire e curare la cosa pubblica, è insufficiente e deleteria. I risultati che questa tendenza nefasta ha prodotto, si ritiene siano ben manifesti: un quasi totale scollamento tra cittadini e classe politica  – una clamorosa e generalizzata indifferenza nei confronti della vita pubblica – lo ‘stallo’ civico e culturale che paralizza e opprime la crescita di una città di cui, nei decenni, si è fatto ampio, arbitrario e diversificato abuso – l’azione indisturbata di affaristi senza scrupoli è riuscita a distorcere e affossare l’affezione e la fiducia della gente nelle istituzioni. Ciò che necessita di essere riscoperto è, forse, l’etimo, il valore nobile e originario di quell’arte chiamata politica. La definizione aristotelica che indica come politico tutto ciò che abbraccia l’interesse di una comunità e che, per questo, richiede il contributo costante di tutti coloro che di quella comunità sono parte integrante. La politica, in un paese in cui la sovranità risiede nel popolo, deve affiancare e contestualizzare la sfera privata, completare la vita di ogni cittadino che acquista l’inconfutabile consapevolezza di essere pilastro portante della società in cui è inserito. Partendo da una rivalutazione dello spazio pubblico di comune appartenenza, a cui tutti abbiamo il dovere di partecipare, si comprenderà facilmente come la politica non si realizzi solo nei palazzi del potere, nei salotti d’elite o ricoprendo cariche istituzionali. Ogni gesto, ogni azione, ogni intento concreto che sorregge il bene collettivo, diviene politico.
Il progetto ‘PartecipAgire’, descritto sinteticamente nelle sue linee-guida e negli intenti, mira a far crescere all’interno della cittadinanza, specie tra i più giovani, uno spirito di moralità pubblica. Un atteggiamento costante e duraturo che spinga ogni singolo componente dell’intera società a trasporre nella dimensione quotidiana il senso civico, gli ideali di giustizia ed etica pubblica. ‘Fare ciò che è giusto e non limitarsi solo a parlarne’, in termini spiccioli, è il monito che, per non restare lettera morta, deve approdare nelle coscienze vive di ognuno di noi.

Natura Sicula onlus – Màrilighèa – Studenti Non Indifferenti Augusta – Guardia Costiera Ausiliaria – Shloq – Bivio Art – Augusta Photo Freelance – Gruppo Spontaneo Donne e Mamme  Augusta e… tanti altri liberi cittadini di Augusta!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*