Triplice attentato a Kandahar

Print Friendly, PDF & Email

2010105165125107580_20

Un triplice attentato ha colpito un convoglio della polizia nella provincia di Kandahar, uccidendo  almeno nove persone e ferendone  più di 20.
L’esplosione ha avuto luogo in una zona residenziale nella parte ovest della città.
La prima esplosione ha colpito un convoglio della polizia, un altro reparto  delle forze di sicurezza è  corsa per aiutare i sopravvissuti ma sono stati colpiti da una seconda esplosione e poi da una terza  quando se ne sono allontanati.  Si pensa  che fossero  IED [ordigni esplosivi improvvisati] che sono stati attivati. Dall’ospedale di Kandahar è stato poi comunicato  che nove persone sono state uccise e 21 sono state ferite e che, tra i morti, vi sono anche bambini
E ‘ un attacco quasi identico a quello che è avvenuto  la scorsa notte, sempre a Kandahar, dove un altro convoglio della polizia è stato attaccato con bombe uccidendo quattro persone e ferendone 11.

I reparti regolari afgani sono nell’mirino degli insorgenti. Gli occidentali sono ben difesi nelle loro basi , si muovono con  circospezione e con  dovizia di mezzi modernissimi. I soldati  afgani invece sono costretti a muoversi fra la gente, non possono ripararsi in basi isolate e hanno un armamento modesto: risulta quindi abbastanza facile colpirli con attentati  devastanti come questo. D’altra parte gli Occidentali prima o poi  dovranno andarsene, il potere centrale del governo deve basarsi sugli  effettivi locali delle forze di sicurezza. Molti sono i giovani che vogliono arruolarsi anche perchè in Afganistan è uno dei pochissimi modi per procurarsi una retribuzione se pur modesta: si dice  che il loro addestramento non è completo ma in realtà è  la loro combattività a essere piuttosto modesta di fronte ai fanatismi dei guerriglieri.

Nella foto di  Al jazeera: una perquisizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*