Due su tre per le Under del Padua Rugby Ragusa

Print Friendly, PDF & Email

under_due_treNonostante l’inclemenza del tempo, che ha fatto sì che le partite di tutte e quattro le squadre dell’Oncoibla Padua Rugby Ragusa si giocassero sotto una continua pioggia, il weekend rugbistico si è conclusa in modo positivo per i colori azzurri.
Chi conosce i risultati delle 4 partite (Under 14, Under 18, Under 16 e Squadra senior), starà pensando, leggendoci, che si stia parlando di altre partite (tranne una), visti i risultati.
In realtà vogliamo guardare oltre al “semplice.” risultato.
Ad aprire il weekend è stata l’Under 14, che sabato 23 ha giocato contro gli eterni rivali dell’Audax. Anche in questo caso, così com’era stato due settimane orsono (anche se poi il risultato non era stato omologato per la mancanza del numero minimo dei giocatori da mettere a referto), a vincere l’incontro sono stati i ragazzi del tandem Modica-Lo Presti.
I piccoli azzurri hanno dominato in lungo e in largo gli avversari, e solo un loro rilassamento a metà partita ha dato l’opportunità ai tutti neri di rientrare in partita. Il risultato di 21 a 15 fa comprendere solo in parte la differenza vista in campo.
La domenica si è invece aperta, alle ore 10, con la partita che l’Under 18 ha giocato contro i pari età dell’Amatori Catania.
Il Padua era ben consapevole di avere davanti un avversario forte, vincitore dell’ultimo campionato. Nonostante ciò i ragazzi di Enzo Novello sono scesi in campo determinati a combattere fino all’ultimo metro. Così è stato: la partita è stata “giocata” fin dal primo passaggio dai ragazzi del Padua nonostante i catanesi siano andati subito andati all’attacco in modo duro, facendo pressione in modo costante per tutta la durata della partita.
Gli azzurri si sono battuti allo stremo, con coraggio e determinazione e le due mete (entrambe segnate da Giulio Battaglia di cui una trasformata), ne sono la prova.
I ragazzi non hanno mai smesso di attaccare, alla ricerca della meta, e hanno difeso con le unghie e con i denti la loro fino alla fine.
Per tale motivo, oltre alla legittima delusione per la sconfitta,  atleti e allenatore sono usciti dal terreno di gioco con la consapevolezza di aver dato tutto quello che potevano.
Diverso il discorso per la partita dell’Under 16, “fiore all’occhiello” del weekend rugbistico azzurra.
I ragazzi di Alessandro Dipasquale hanno ampiamente surclassato i loro avversari, ancora una volta l’Amatori Catania (quest’anno il Comitato Regionale ha giustamente scelto di far giocare nella stessa giornata sia l’Under 16 che l’Under 18 in modo da ridurre le spese che le società sostengono per le trasferte).
Il Padua è andato subito all’attacco, segnando la prima meta già dopo pochi minuti dal fischio d’inizio. A marcarla, Marco Marlin, autore, alla fine della partita di ben 6 mete. Ad “aiutarlo” il compagno Albert Digrandi, autore a sua volta di due mete.
Il Padua ha tenuto l’avversario costantemente sotto pressione, attaccando ripetutamente, senza dar un attimo di pausa.
Ottimo il lavoro di difensori ed attaccanti, con una mischia forte, ali ed estremi veloci e “sostenuti” fino al termine dell’azione.
Gran soddisfazione per tutti. E così, tra trasformazioni realizzate e non, la partita si è conclusa con il risultato di 44 a 0.

(nella foto, una delle sei mete realizzate da Marco Marlin)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*