Salva l’arte in Sicilia

Print Friendly, PDF & Email

eloro_1

Nel suggestivo teatro antico della città greca Eloro, si svolgerà venerdì alle ore 16:00, lo spettacolo “Poeti e Poesie nella Lirica Greca”, ideato, diretto e adattato dall’attore e regista Agostino De Angelis, in occasione dell’iniziativa “Salva l’arte Sicilia”, che avrà luogo in tutta l’isola
dal 21 ottobre al 9 novembre promosso da Legambiente Sicilia. Il regista teatrale De Angelis ha voluto proporre un omaggio alla grande poesia lirica greca che,  assieme all’epica omerica, è stata preludio e fondamento di tutta la poesia europea classica e moderna. Un momento per  rivivere l’immortalità della grande arte letteraria ellenica, con l’intento di riappropriarsi di un’identità culturale troppo spesso dimenticata sotto la coltre del tempo. Un mix di parole, ritmo, sonorità, danze, per esprimere un universo vastissimo di concetti: dalla magnificenza del mito agli oscuri inganni della politica, dai piaceri sobri del convivio a quelli impetuosi e appassionati dell’amore. Il maestro leggerà e interpreterà insieme ad attori, accompagnati da musica e danza, con una suggestiva scenografia quale è quella del parco archeologico, i versi delle più celebri personalità della poesia classica, conducendo lo spettatore in uno grandioso viaggio nel nostro glorioso passato. La performance teatrale si inserisce, nella volontà del suo ideatore, all’interno di un programma di ampio respiro che tende alla valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale della nostra penisola attraverso un perfetto connubio tra bellezze artistiche e naturalistiche con la letteratura e il teatro. La realizzazione dell’evento è stata resa possibile grazie alla disponibilità del neo direttore del parco archeologico di Eloro dott. Lorenzo Guzzardi, di Legambiente Sicilia, con l’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana della Regione Siciliana, l’organizzazione dello spettacolo è a cura dell’Associazione Culturale Extramoenia di Siracusa e responsabile allo spettacolo dott.ssa Desirée Arlotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*