Fino a ieri avevo sempre pensato che in fatto di protesta nessuno poteva batteva i Francesi. Lo abbiamo visto in questi mesi a proposito della riforma delle pensioni, quando i lavoratori di tutte le categorie sono scesi in piazza bloccando a più riprese l’intero Paese. In Francia la protesta èRead More →

malgrado il coro mondiale di allarmi, il rischio di guerra è molto basso perché le provocazioni di Pyongyang sono calcolate per potenziare il sostegno senza innescando un grave conflitto che il regime non vuole. Ma anche se nessuno vuole la guerra, c’è sempre il rischio di fraintendimenti o errori di calcolo che potrebbero portare a un conflitto non intenzionali, come purtroppo spesso è avvenuto nella storia.
Ma forse il vero problema è un altro: che avverrà quando, prima o dopo, il regime dl Nord-Corea si dissolverà?
Read More →

Confesso che mi sono avvicinata a quest’ultima fatica letteraria di Fabio Volo leggermente prevenuta: non ho letto nessuno dei precedenti libri di questo autore e volevo capire le motivazioni di tanto travolgente successo che si ripete a ogni nuova uscita, volevo essere brutalmente oggettiva e infatti per mia abitudine, perRead More →