Solidarietà

Print Friendly, PDF & Email

berlusconi_spara

Il presidente dell’Enav Luigi Martini, l’amministratore delegato dell’ente Guido Pugliesi e la responsabile della Selex Sistemi Integrati Marina Grossi sono tra la decina di persone iscritte sul registro degli indagati della procura di Roma. Inoltre dalle prime ore di stamani, militari del Ros dei carabinieri e del nucleo Tributario della Guardia di Finanza di Roma stanno effettuando perquisizioni nelle sedi di Roma dell’Ente nazionale di controllo di assistenza al volo e di numerose aziende che hanno avuto appalti dall’Enav. Sarebbero otto, collegate a Finmeccanica che allo stato attuale non viene chiamata in causa. […] Le contestazioni per Martini, Pugliesi e la Grossi – così come per altri – sono connesse ad una serie di reati fiscali. Gli inquirenti ritengono che nell’ambito di una serie di appalti affidati dall’Enav siano state compiute delle ‘sovraffatturazioni’ tese alla creazione di fondi neri. (dal sito di Repubblica on line del 26.11.2010).
Sono preoccupato perché Finmeccanica è un asset straordinario, ha firmato un contratto con la Russia, mi auguro queste indagini portino a nulla come sono convinto. Considero suicida che il Paese proceda contro chi costituisce con la propria capacità operativa la forza del Paese. (dichiarazione di Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio dei Ministri, dal TG3 del 26.11.2010).

Se non avessi ascoltato con le mie orecchie stenterei a credere che un Presidente del Consiglio possa aver pronunciato simili parole. Possibile che il capo del Governo italiano possa considerare “suicida” l’indagine su un ente, una società, una persona solo perché quest’ente, questa società, questa persona produca ricchezza per il Paese?

Quindi, secondo questa teoria, qualunque imprenditore sarebbe autorizzato a non pagare più le tasse, a creare fondi neri, a corrompere, a delinquere come meglio crede, purché continui a produrre.

Dopo il telegiornale mi risultava difficile credere che questo potesse essere il pensiero del nostro Presidente del Consiglio, ma poi mi son detto che il nostro Presidente del Consiglio è Silvio Berlusconi, indagato (lui o le sue aziende) per evasione fiscale, per fondi neri, per corruzione e allora ho avuto tutto chiaro: si tratta di solidarietà nei confronti di chi sta vivendo la tua stessa condizione.

Così come il disoccupato è solidale con un altro disoccupato, il ricco con un altro ricco, il presunto evasore/creatore di fondi neri/corruttore lo è con un altro presunto evasore/creatore di fondi neri/corruttore. Tutto qui, non occorre cercare altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*