Il Padua Ragusa all’esame Cus

Print Friendly, PDF & Email

paduacus

Si gioca domani la seconda giornata del girone di ritorno, che è anche l’ultima del 2010 e l’Oncoibla Padua Rugby Ragusa affronterà il Cus Catania, una squadra ostica, e con la quale la squadra azzurra ha dato sempre vita a incontri molto combattuti. Quindi una partita difficile, anche perché rispetto alla partita d’andata, finita in parità, i catanesi si sono ulteriormente rinforzati, e dal risultato per nulla scontato.

La squadra azzurra, però, deve assolutamente vincere se si vogliono continuare a cullare sogni di play off promozione. Una vittoria permetterebbe agli uomini di Peppe Gurrieri di restare in scia del Clan per poi giocarsi il tutto per tutto nello scontro diretto del 9 gennaio. Al contrario, una sconfitta renderebbe nei fatti incolmabile il divario tra i ragusani e il terzo posto.

«Per noi è fondamentale innanzitutto vincere per restare agganciati al treno delle prime della classe. Se poi arrivano anche i 5 punti, tanto meglio».

Naturalmente i cusini non vogliono fare da agnello sacrificale. Giampaolo Ferrara, dirigente del Cus Catania: «Noi veniamo a Ragusa per giocare la nostra partita e, chiaramente, cercheremo di vincere. Già domenica scorsa, contro i vostri cugini, ci siamo lasciati sfuggire la vittoria all’ultimo minuto, domani non vorremmo concedere il bis».

Naturalmente i ragusani fanno tutti gli scongiuri del caso e schiereranno la migliore formazione disponibile. «Purtroppo domani avremo problemi di formazione. Diversi dei miei ragazzi sono infortunati e qualcuno sarà assente per motivi di lavoro. Per fortuna i “rincalzi” sono allo stesso livello dei titolari e dunque non penso soffriremo più di tanto. Piuttosto, spero che i ragazzi scendano in campo con la giusta concentrazione. Lo scorso anno ci mancava la continuità ma riuscivamo sempre a sfruttare le tre o quattro occasioni che ad ogni partita ci capitavano; quest’anno invece per lunghi tratti della partita teniamo in mano il pallino del gioco ma non riusciamo a finalizzare. Mi auguro che domani si riesca ad invertire la rotta».

Problemi di formazione anche per i catanesi. «Abbiamo alcuni infortunati e qualche assenza dovuta a motivi di lavoro. Fortunatamente la nostra rosa è abbastanza ampia e questo ci permetterà di schierare una formazione di livello».

L’incontro, com’è ormai abitudine e nella speranza che non ci siano i problemi di carattere tecnico della settimana scorsa, sarà trasmesso sia in diretta streaming che in Live Blogging su questo sito. Durante la diretta ci saranno anche frequenti aggiornamenti sui risultati delle altre partite.

Fischio d’inizio, al campo Petrulli, alle ore 14,30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*