Dall’Australia al Brasile: un oceano di alluvioni

Print Friendly, PDF & Email

Oltre ai terribili alluvioni avvenuti in Brasile, anche una gran parte dell’Australia è ormai sotterrata dall’acqua. L’enorme quantità di pioggia caduta negli ultimi giorni nel paese ha fatto sì che intere città dello stato del Queensland scomparisse totalmente.

Tutto ciò ha provocato danni insormontabili, come la mancanza di luce e gas in migliaia di case, nonchè la scomparsa di innumerevoli persone, trasporti cancellati, perdita di bestiame e distruzione degli allevamenti. L’alluvione è provocato dalle continue piogge monsoniche che colpiscono il paese da settimane ormai e che si dovrebbe ripetere ogni cinque anni nella zona. Questo fenomeno atmosferico denominato La Niña, presente proprio nell’Oceano Pacifico, ormai risulta essere più frequente e presentarsi con una media quasi annuale. Essa consiste in un raffreddamento delle correnti dell’Oceano Pacifico centro-orientale.

Le cause e i disastri provocati da questo fenomeno atmosferico sono ancora oggetto di studio e di osservazione.

Ciò che stupisce ed inquieta maggiormente è la frequenza con cui avvengono questi eventi.

Nasce spontaneo chiedersi: colpa della natura o colpa dell’uomo?

alluvione australia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*