Passare il segno

Print Friendly, PDF & Email

notte_cristalli“I ragazzi non hanno niente da imparare da certi personaggi”. Frase tratta da un volantino scritto da Francesco Fiordaliso, dirigente scolastico del liceo classico di Castelvetrano (TP), e distribuito all’ingresso del teatro dove si sarebbe dovuta tenere una “lezione di legalità” aperta agli studenti della città dov’è nato Matteo Messina Denaro e tenuta dal procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia e a cui avrebbe partecipato, tra gli altri, il collaboratore di giustizia Vincenzo Calcara.

“Inviteremo tutte le scuole del Veneto a non adottare, far leggere o conservare nelle biblioteche i testi diseducativi degli autori che hanno firmato l’appello a favore di Cesare Battisti”. Dichiarazione dell’assessore regionale all’istruzione Elena Donazzan (Pdl, ex An).

Le due frasi sopra riportate apparentemente non hanno nulla in comune, se non il fatto che entrambi si rivolgono agli studenti.

In realtà hanno in comune un forte senso di censura. Possono essere il preludio alla dittatura, una dittatura moderna, ma pur sempre una dittatura. Perché se tu mi dici, mi imponi, quello che posso o non posso dire, quello che posso o non posso fare, questa si chiama dittatura.

A quando la deportazione di chi non la pensa come loro? Credo si stia passando il segno.

(la foto è tratta dal sito www.lager.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*