Print Friendly, PDF & Email

titti e hadengai

Dopo il debutto dello scorso giugno a Pachino e le repliche in altre città siciliane è approdato stamattina al teatro Vasquez di Siracusa, in una matinèe dedicata agli studenti delle scuole superiori, lo spettacolo musico-teatrale “Il naufragio infinito di Titti e Hadengai ovvero il racconto di un viaggio senza fine” scritto e diretto dall’attore e regista siracusano Saro Miano e da lui interpretato con l’attrice Giorgia D’Acquisto, la voce di Elisa Nocita  e le percussioni di Peppe di Mauro.

Saro Miano ha scritto questo testo rielaborando una serie di articoli e notizie dedicati a un naufragio avvenuto nel Canale di Sicilia in cui sopravvissero solo 5 persone su 78 ed è riuscito a creare, sulle loro testimonianze, un’opera altamente drammatica e commovente, particolarissima, di cui lo stesso Miano è l’io narrante su un palcoscenico in cui si alternano, in un perfetto incastro, la bella voce recitante di Giorgia D’acquisto, il canto dolce e straziante di Elisa Nocita che si accompagna anche con caxixi e marimba, e i tanti strumenti a percussione abilmente suonati da Peppe Di Mauro.

Ancora una volta vogliamo ringraziare Saro Miano per aver avuto il coraggio di scrivere e recitare questo testo e per la caparbia determinazione con cui continua a proporlo soprattutto agli studenti, è un argomento non dei più appetibili e facilmente apprezzabili: il “diverso” da noi che sia un immigrato, un disabile o un omosessuale non attrae e con questo suo spettacolo Saro Miano prova a insegnare, soprattutto ai più giovani, cosa sia la tolleranza, il rispetto reciproco e la solidarietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*