“L’antica ricetta” di Bo e Zuchegna – Diamond editrice

Print Friendly, PDF & Email

L'antica ricetta

E’ lunga e corposa la lista della women-thrillers, delle donne scrittrici di gialli, da Elizabeth George a Patrizia Cornwell, da P.D. James ad Alexandra Marinina tanto per citarne alcune ma, fino a oggi, nella mia discreta esperienza di amante e conoscitrice di questo particolare genere di narrativa, non mi era ancora mai capitata una giallista italiana…e addirittura due insieme è un evento alquanto raro…

“L’antica ricetta” è un libro, da poco edito dalla Diamond, giovane casa editrice molto promettente che vanta già alcuni titoli interessanti, scritto a quattro mani da Cesarina Bo e Mirella Zuchegna, due docenti le quali si sono cimentate in questa loro “opera prima” che hanno ambientato in una scuola superiore di Torino, un istituto alberghiero, luogo che conoscono e descrivono molto bene anche se, naturalmente, dichiarano che è un’opera frutto della loro fantasia.

Ottimo l’uso dei dialoghi da parte delle due autrici che rende molto vivace la lettura della storia che scorre via fluidamente fino alla soluzione finale del caso che lascia nel lettore un senso di orrore e di angoscia sia perché la vittima è un adolescente e sia per le modalità del delitto.

Le due autrici, da brave pedagoghe, seminano qua e là spunti di riflessione per i colleghi, per i genitori ma anche per gli adolescenti sull’amicizia, la solidarietà, i valori della famiglia, del rispetto, dello studio.

Nonostante sia un thriller a tutti gli effetti è delicatamente pervaso di momenti ironici; brave le due autrici a delineare i ritratti psicologici di alcuni protagonisti sia maschili che femminili, perfetto e surreale l’epilogo che lascia spiazzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*