Poker della Lazio ai danni del Catania

Print Friendly, PDF & Email

curva-catania

Una Lazio in splendida forma si impone al Massimino per 4-1 ai danni di un Catania che riesce a reggere solo in parte il confronto al cospetto di una delle migliori compagini della massima serie. Il team di mister Reja continua a veleggiare nelle zone altissime della classifica mentre il Catania dovrà cercare di conquistare i punti necessari per la salvezza nelle prossime giornate.

È la Lazio a gestire il pallino del gioco nella prima frazione di gara. Passano dai piedi di Mauri, Hernanes, Zarate e Floccari le manovre più pericolose imbastite dagli ospiti che al 40′ trovano il goal del vantaggio con un colpo di testa di Hernanes. I padroni di casa rossazzurri non stanno a guardare, quando possono cercano di piazzare l’affondo vincente al cospetto del quotato avversario. Prima Silvestre sfiora la marcatura con un colpo di testa salvato sulla linea di porta da Bresciano, poi sul finire di primo tempo Lopez e Carboni non centrano per un soffio lo specchio della porta difesa da Muslera.

Avvio di ripresa scoppiettante. Trascorrono solo 30 secondi e il Catania trova il pari con Schelotto, abile a ribadire in rete la respinta di Muslera su conclusione di Bergessio. Ma è la Lazio a salire letteralmente in cattedra e rifilare un tremendo tris, mettendo in mostra un’indiscutibile superiorità tecnica e tattica. Prima Zarate consente a Mauri, in probabile posizione di off side, di raddoppiare, poi è Floccari a firmare il tris al termine di un affondo ben orchestrato da Hernanes e Zarate, infine è proprio quest’ultimo a battere Andujar con uno splendido calcio di punizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*