A Fabio Dulzetto, attore e regista, che ci sta lasciando…

Print Friendly, PDF & Email

fabio dulzetto

Riceviamo e pubblichiamo con piacere unendoci alle parole di Anna perchè abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare Fabio personalmente…

Unico. Come tutte le cose belle. Unico. Davvero. Fabio Dulzetto ha superato davvero ogni limite. Non possiamo non dedicargli oggi un pensiero. E subito viene alla memoria la sua voce!
Tutti lo ricordiamo con la sua voce pastosa, splendida, con il suo modo affabile
e delizioso. Fabio davvero si sta preparando per fare l’ultimo inchino. Uno di quelli che non ti scordi quando dal tuo posto di quinta ti getti verso quel suono, verso quelle mani che urlano per dirti Grazie…quante emozioni ci hai dato e tu, alzando lo sguardo con quella luce che inondava tutto,.con quella favilla che ardeva senza sosta,.che era fuoco vero, sorriderai come facevi sempre. Al tuo pubblico. Fabio amico di tutti, Fabio maestro, voce guida di una scuola, L’Accademia Internazionale del Musical, amato da tutti, dal primo all’ultimo, quanti ragazzi lo temevano per la sua serietà lavorativa, per la sua preparazione artistica iniziata all’Accademia del Teatro Antico(l’ INDA di Siracusa) e da li in poi una carrellata di richieste a Catania per i teatri della Sicilia facendosi garante di una grande stima artistica. E non ci dobbiamo stupire del pensiero che ancora nel deserto si possa ritrovare un fiore. Perché facciamo il mestiere più bello del mondo e perché il nostro è un mestiere dove ti devi vendere per Essere, lui no: lui pur non vendendosi mai, è diventato costruttore di energia intorno alla sua vita, scherzando sull’esistenza, anche quella amara. dedicandosi al’amore e allo studio. Una vita d’amore la sua.
E lui da amatore di vita ha dato agli altri ciò che sapeva..e di cose ne sapeva.
Sfolgorante caratterista .voce che poteva permettersi il lusso di spaziare dall’Operetta al Musical come non citare Caino e Abele, Baronessa di Carini (e ancora…tanti tanti…)
Perla e accento, Fabio, come l’amata dizione, un ‘Accento di amore, di passioni e di sorrisi.
Perché si deve dire a cuore aperto quanto speciale fosse lui, quanto il suo pensiero ci ha toccati…Ci dobbiamo ricordare di lui come quelle rare emozioni che stringono l’anima e poi la fanno ritornare a respirare, che puoi per un attimo lasciar cadere ma non la dimenticherai mai.
Il nostro Fabio, regista, instancabile ideatore, Alice nel paese delle meraviglie, scritto di notte e installato per un lungo mese..ancora in scena e lo sarà ancora, canteremo come sempre per lui perché gli possa arrivare il nostro grande amore, per lui un merito per noi un dono.
Ha provato a dimostrare, tangibilmente, quello che l’amore può fare, abbattere restrizioni, dolori ed il perdonarsi, questa è la lezione che tutti abbiamo inteso, che bisogna solo seminare, seminare amore, amore vero. Noi siamo stati con te, da vicinissimo a ridere alla vita anche in quel momento quando sembrava di essere alla stazione e tu ci hai guardati in viso, dentro l’anima per dirci che il viaggio sarebbe stato faticoso ma che l’amore giustifica anche il dolore, quando sembrava che ci stessi aspettando, noi, quelle persone che ti hanno amato su tutto, da lontano, ora, con il ricordo di un solo istante, al dividerci davvero l’anima, un pezzo la tieni tu, un pezzo noi. E in noi risplenderà di te questo silenzio che sentiamo tutti dentro.
Come se l’albero innanzi a noi fosse diventato ad un tratto, senza dire niente, un ricordo.
Ci hai dato riparo, ombra ed amore….Fabio adorato…Ci hai dato ombra nel sole pieno e amore dove davvero non c’era altro che silenzio. Per te l’ultimo applauso. Tutti in piedi per te!
Tutti a battere l’anima contro altre anime, per fare un rumore che ti possa raggiungere
per farti dire l’ultima battuta d’amore verso la vita., per essere li con te come quando si aspetta il giorno insieme. Tutti con te, tutti per te. Unico, sfolgorante, come tutte le cose belle. Grazie Fabio, Grazie.
Anna Aiello

4 commenti

  1. maestro senza fine! prego x te

  2. amico caro, compagno di mille giorni d’adolescenza, sognatore e sostegno. Tutto quello che abbiamo vissuto insieme rimarrà sempre dentro di me a darmi forza e a non farmi smettere di sognare.

  3. Fabio ci ha lasciato…:-(

  4. Porca vacca… come spesso si dice: “sono sempre i migliori che se ne vanno”… ed è proprio vero.
    La mia personale ipotesi a sostegno di questa terribile realtà è che Dio non è mica scemo… Evidentemente Lui chiama a sé i migliori perchè su questo iniquo pianeta essi sono del tutto sprecati… infatti sono più che certo che insieme, da qualche parte, tutti loro si divertano all’infinito! 🙂
    Ho conosciuto l’ottimo Fabio qualche anno fa ed insieme stavamo lavorando ad un film, “Invasione dagli Occhi” (tuttora incompiuto), e non ho potuto fare a meno di apprezzare immediatamente le sue eccezionali doti umane e professionali.
    Spero solo di essere degno di ritrovarmi, un giorno, con lui e con tutti i migliori, per trascorrere l’eternità continuando a divertirci insieme!
    Arrivederci Fabione!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*