Vita universale

Print Friendly, PDF & Email

christusschluessel

Nell’ambito della manifestazione, durata tre giorni, dentro la Fortezza da Basso a Firenze, denominata “Terrafutura” domenica 22 maggio le Edizioni Vita Universale hanno proposto una conferenza molto interessante sul tema “Gesù e gli animali” tratta dal libro “Questa è la Mia parola – alfa ed omega, il vangelo originario.
Le relatrici hanno illustrato come in questo testo apocrifo si incontri un Cristo molto diverso da quello che ci viene mostrato dalle chiese istituzionali, un Cristo che insegnava il rispetto e l’Amore verso ogni forma di vita, che considerava gli animali fratelli e che indicava come il miglior nutrimento per gli uomini sia nei frutti e nei cereali della terra.

Hanno fatto notare come, nel corso dei secoli, questo insegnamento basilare, al pari di altri, sia stato falsificato e tenuto nascosto e si sia assistito a vere e proprie persecuzioni dei cristiani che desideravano vivere in base ai principi pacifici del cristianesimo originario con crociate e inquisizione: la chiesa ha sempre ostacolato persone, gruppi, anche intere popolazioni (Manichei, Catari, Bogumili) che non volevano nutrirsi di carne per non uccidere qualsiasi essere vivente.

Secondo Vita Universale, il movimento dei cristiani delle origini diffuso in tutto il mondo, l’evoluzione spirituale va di pari passo con la scelta di un’alimentazione non-violenta e invita tutte le persone a distaccarsi dal consumo di carne prima di tutto per risparmiare agli animali terribili sofferenze ma anche per ridurre l’inquinamento ambientale causato dagli allevamenti intensivi, lo spreco di risorse come acqua e cereali che vengono utilizzati per nutrire gli animali, cereali che se fossero utilizzati direttamente per l’alimentazione umana potrebbero essere sufficienti per tutti gli uomini sul pianeta.
Se volete saperne di più scrivete a info@vita-universale.org o visitate il sito
www.vita-universale.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*