Il sangue dei sogni

Print Friendly, PDF & Email

il_sangue_dei_sogni

Giornalista più coraggiosa della Turchia per l’audacia con cui affronta argomenti di analisi politica, autrice di altri sette romanzi oltre a questo, “il sangue dei sogni”, il cui titolo originale è “Destina”, nell’ottima traduzione di Alessia Piovanello pubblicato dalla Gremese editore di Roma: è Mine G. Kirikkanat, laureata in sociologia, appassionata di storia antica e medievale di cui ha approfondito gli aspetti etici indagando, in particolare, sui parallelismi degli intrighi di palazzo che hanno contraddistinto gran parte della storia sia romana che turca.

E da questa sua ricerca è nato “Il sangue dei sogni”, il suo romanzo più venduto e già tradotto anche in Francia e in Inghilterra, unica sua opera finora tradotta in italiano che tiene avvinto il lettore sia per la profonda conoscenza dell’autrice dei periodi storici di cui parla che per la trama “alla Dan Brown” in cui la Kirikkanat immagina che in un futuro non troppo lontano, in seguito al terremoto che l’ha completamente distrutta e dopo essere passata sotto il controllo delle Nazioni Unite, Istanbul sia ribattezzata Nova Roma e diventi la capitale del mondo ortodosso, rivale quindi del Vaticano: è l’inizio di una nuova guerra fredda.

Tra sogni profetici, intrighi e misteriosi omicidi i servizi segreti americani ed europei si mettono alla ricerca di un capo storicamente incontestabile e l’incarico viene affidato a tre agenti europei di  origine turca, Daryal, Sinan e Hilmi il cui cammino incrocerà quello di Destina, una bella archeologa…ma chi è in realtà questa donna? Che ruolo gioca nella ricerca del discendente imperiale e sulla scena degli intrighi politici internazionali?

Lo scoprirete solo leggendolo tutto d’un fiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*