Il Ventaglio Segreto

Print Friendly, PDF & Email

See_Fiore di Neve e il ventaglio segretoLeggere sui siti cinematografici recensioni su questo film, contando le stelline attribuite, significa sicuramente non andare a vederlo.

Se si va invece al di là di una critica mediocre, magari non sufficientemente remunerata, si scopre davvero un bel film.

Un film fatto di buoni sentimenti come ormai non se ne fabbricano più nel cinema, forse perché anche la realtà né è purtroppo carente. Amara considerazione che, la delicatezza della storia raccontata, porta tristemente a galla.

Il Ventaglio Segreto è tratto dal libro di Lise See “Fiore di Neve e il ventaglio segreto” ed è stato portato sugli schermi cinematografici dalla regia di Wayne Wang.

Viene narrata la storia di due bambine Giglio Bianco e Fiore di Neve legate per sempre attraverso la “barbara” tradizione della fasciatura dei piedi. Piccoli piedi perfetti condurranno le protagoniste verso un legame indissolubile rendendole laotong l’una per l’altra, sorelle per la vita. Parallelamente alla storia di Giglio Bianco e Fiore di Neve c’è invece quella vissuta nella Shanghai moderna da Nina e Sophia, laotong moderne che ritroveranno il loro legame distrutto nella piega segreta di un ventaglio antico, scritto nel linguaggio segreto Nu Shu, riservato solo alle donne.

Siamo nella Cina del XIX secolo quando “non era compito delle donne” quello di preoccuparsi, quando, chiuse nell’isolamento della loro casa,  non rimaneva altro che dipingere su un ventaglio sogni, speranze e messaggi d’amore puro da scambiare con la propria sorella laotong, alla quale venivano accoppiate per alleviare la solitudine di una vita.

E’ un film che va gustato, assaporato minuto per minuto, che conduce lo spettatore alla scoperta di tradizioni perdute e linguaggi dimenticati ma che allo stesso tempo lo pone di fronte alla consapevolezza che allora è come adesso, non è poi cambiato molto. Mentre tutto muta e tutto scorre, ci sono sentimenti come la lealtà e l’amicizia, quella pura, scevra da imposizioni e aspettative, che, a dispetto delle convenzioni e dei formalismi, non cambiano il loro aspetto mantenendo il candore e il profumo del primo giorno.

Si legge nella sinossi del film: “tutti i materiali e le storie relative al Nu Shu ( il linguaggio delle donne) utilizzati nel film riproducono fedelmente quelli storici originali. La produzione ha assoldato dei consulenti esperti in Nu Shu per assicurarsi che tutto quanto apparisse il più realistico possibile. I consulenti, un team formato da padre e figlio, hanno realmente riscoperto l’arte perduta del Nu Shu (un linguaggio che spesso veniva scritto su dei ventagli decorativi) e sono stati i promotori delle ricerche in questo campo. La donna che ha scritto tutta la calligrafia Nu Shu nel film è niente di meno che l’Ambasciatrice del Nu Shu in Cina.

Tutti i cantanti Nu Shu del film sono dei discendenti delle donne che hanno realmente appreso l’arte del Nu Shu. Nel film essi appaiono nel ruolo di se stessi e hanno cantato tutte le canzoni dal vivo.”

Produzione:

Wendi DENG MURDOCH

Florence LOW SLOAN

Regia:

Wayne WANG

Sceneggiatura:

Angela WORMAN

Michael RAY

e il premio Oscar Ron BASS

Cast:

Bingbing LI

Gianna  JUN

Vivian  WU

Hugh JACKMAN

Fotografia:

Richard WONG

Musiche:

composte dal premio Oscar Rachel PORTMAN

Link: www.ilventagliosegreto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*