Tele musicali

Print Friendly, PDF & Email

La personale del musicista e pittore  catanese Andrea Cantieri  classe 1975 può essere ammirata nei locali della Side A sita in Viale Vittorio Veneto numero 5 a Catania dal 15 ottobre  2011 fino al 30 novembre 2011. Orari: Lunedi  Ore 17.00/ 20.00 e da martedì a sabato 10.00 / 13.00 e dalle 17.00/20.00; ingresso gratuito. La mostra intitolata “Love me or leave me” e’ stata curata dal critico d’arte e docente allo Ied di Milan, Igor Zanti e  dall’Associazione culturale dei Collezionisti Giovanni Gibino e Maurizio Cascone. Andrea  Cantieri e’ un pittore autodidatta, il suo amore per la musica l’ha  proiettato  a manifestare  con l’ausilio dei pennelli  le sue emozioni sulle tele. Autorevoli suoi dipinti sono esposti al Palazzo Chigi di Roma, all’ Alabama Jazz All Fame Museum, al City of Birmingham, al Teatro Massimo Bellini di Catania, all’ Alabama, U.S.A. e alla Galleria d’Arte contemporanea di Vizzini.  Nelle sue opere possiamo notare varie tecniche:  spatolato, graffi , grumi di materia  raccolti sulle setole del pennello che lasciano segni decisi e precisi, fasci di luce che  svelano i volti degli artisti raffigurati. Anche la scelta  dei supporti dove raffigurare  le sue emozioni  sono originali, cosi possiamo vedere l’effige del sassofonista John Coltrane dipinta su una tapparella, i volti  dei Pink Floyd dipinti  su legno e incastrati in una scala a pioli, adottando  una tecnica mista. I volti di Miles Davis e John Lennon li possiamo ammirare trasposti su  supporti fonografici e giradischi. Il mondo dell’artista  Cantieri in ogni sua opera e‘ tutto da scoprire, ci trascina in territori inesplorati cosi rimaniamo a bocca aperta a contemplare  l’  immagine di Ray Charles  realizzato con la tecnica del collage e olio su tela. I nostri occhi guardano ammaliati  Miles Davis immortalato con la sua tromba su  materiale in alluminio, olio e collage. Le figure di Neil Young , Kurt Cobain e Bruce Springsteen  dipinti olio su tela  dominano la sala   ipnotizzando  i visitatori. L’urlo di Mick Jagger dipinto  olio e collage su legno ci lascia spiazzati. I Beatles raffigurati su supporto vinilico e legno dipinto ad olio  creano un’atmosfera  particolare, avvicinandosi ad ammirarlo da una certa angolatura  sembra che i Fab four  vogliono sussurrarci  una  canzone.   Ammirando le  icone di Robert Plant e Jimmi Page  con gli occhi chiusi e sognanti sembra che vogliono donarci una scala per il cielo. Il volto di James Brown  posto in alto,  dipinto adottando la tecnica mista  olio e collage su legno sembra dominare i nostri sentimenti. La fascinosa  Billie Holiday con   volto sofferto   ci regala strani frutti. Quando ci imbattiamo nel volto di Muddy Waters sembra che i nostri piedi siano bagnati dalle acque del Missippippi.  Nat king  Cole e  Louis Armstrong   dipinti con tecnica mista e olio su legno  ridono sornioni. L’indimenticabile Dexter Gordon  olio e collage su legno sembra  che ci catturi con i suoni emanati dal suo sax proiettandoci in night club colmi di fumo.  Il sassofonista di Sting , Brandford Marsalis  viene catturato in un legno adottando la tecnica olio e collage. Il volto urlante del chitarrista  Buddy Guy  ci sovrasta. La tromba  di Chet Baker emette suoni  soffusi.   Il lungo e meraviglioso viaggio nelle tele musicali del poliedrico Cantieri si conclude con due opere dedicate alle gesta del  sassofonista Coleman Hawkins e al chitarrista blues  Albert King. La mostra “ Love me or leave me” gia’ dal titolo manifesta le idee dell’artista poliedrico Andrea Cantieri , ama la mia arte oppure  lasciami perdere. Noi siamo innamorati della sua arte e del suo modo di suonare i dipinti.

miles davis

Fotografia: Marco Manna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*