L’attenzione dei programmi televisivi di approfondimento è tutta concentrata sulla nostra complicata e delicata situazione politica. Otto e mezzo e L’infedele si occupano di far luce sugli ultimi eventi che hanno coinvolto il Presidente del Consiglio dopo  l’ultimatum della Ue che chiede all’Italia  la rapida approvazione e l’applicazione di un pacchetto completoRead More →

Il partito al-Nahda di ispirazione islamica si è affermato nettamene nelle prime elezioni in Tuinisia aggiudicandosi forse il 40 per cento dei 217 seggi dell’assemblea costituente.
I primi risultati mostrano che al-Nahda ha ottenuto il primo posto a livello nazionale e nella maggior parte dei distretti: è chiaro che ha la maggioranza, la questione è in che misura e se sarà in grado di formare un governo da soli.Read More →

Ha ragione Berlusconi quando dice che “nessuno nell’Unione può autonominarsi commissario e parlare a nome di governi eletti e di popoli europei. Nessuno è in grado di dare lezioni ai partner”. Anche perché, chi pretende di farlo, non è esente da errori, non ultimo quello di non aver voluto prodigarsiRead More →